fbpx
Home Recensioni Recensione LMP iBracket: supporto per HD aggiuntivi sul piedistallo di iMac o...

Recensione LMP iBracket: supporto per HD aggiuntivi sul piedistallo di iMac o Monitor Apple

I computer Apple “all-in-one” sono da sempre il meglio per chi vuole utilizzare una macchina potente occupando il minimo spazio possibile e il loro supporto a “L” rappresenta una ottimizzazione degli ingombri assoluta per chi vuol tenere sgombera la scrivania. Molte volte però le memoria di masse interne non sono sufficienti a gestire tutto lo spazio che ci serve per il lavoro e negli ultimi modelli Apple ha pure eliminato il masterizzatore DVD-CD che può ancora far comodo per backup o produzione di supporti ottici.

LMP iBracket nasce per rispondere a queste esigenze utilizzando una caratteristica comune a tutti gli iMac più recenti e pure ai monitor di grande formato Apple introdotti negli ultimi anni: il foro scavato nella parte superiore della barra di supporto che viene utilizzato normalmente per instradare il cavo di alimentazione e altri cavi dal retro del display alle prese esterne. 
LPMbracketGrazie ad un comodo ed efficace sistema a due parti LPM Bracket va a collocarsi su quel foro che diventa il supporto per una mensola porta-periferica di buone dimensioni ed elevato peso: si tratta di una soluzione già vista da tempo sul mercato ma LPM ha un plus proprio sul lato dimensionale che permette di aggiungere anche un hard disk doppio o un modello da 3.5” o un masterizzatore.

Il sistema si può adattare, grazie al foro “universale” di Apple ai modelli di iMac da 20“, 21.5“, 24“ e 27“ e agli Apple Cinema Display (anche con attacco Thunderbolt) da  23“ e 27“ e si possono installare da uno a 3 dischi da 2,5” mentre i dischi da 3.5” possono raggiungere fino a 1.5 Kg di peso.

La confezione e il montaggio

All’interno della semplice scatola in cartone troviamo la metà interna del supporto che va montata ovviamente all’interno della staffa e la parte esterna che porta la mensola a cui si aggiunge un partitore che regoleremo in base al numero e allo spessore delle periferiche con un sistema ad aggancio facilmente regolabile su più posizioni. Le dimensioni sono di 155x134x71 millimetri.

La maggior parte delle parti è in in alluminio satinato e ben si sposa con le finiture del supporto di iMac mentre la termoplastica del sistema di avvitamento ha colori sufficientemente in linea con il resto del supporto metallico. Il sistema è “ribaltabile” grazie ad una cerniera ed è conformato ad “L” per fornire una battuta al dispositivo che ospita e non farlo sfilare dalla mensola.

Come abbiamo detto il montaggio è molto semplice e veloce e alla fine il foro per il passaggio dei cavi resterà comunque libero  anche se il suo diametro si ridurrà leggermente. Il peso della soluzione, per la solidità dei materiali impiegati non è trascurabile: 300 grammi che comunque non andranno ad incidere su una soluzione prettamente desktop. L’aspetto finale è molto spartano ma gli spessori assicurano una eccellente funzionalità.

Il test

Abbiamo montato il supporto circa 4 mesi fa e ce ne siamo serviti per collegare ad iMac hard disk di qualsiasi dimensione, due piccoli HD da 2,5”, un lettore BluRay portatile e un grande HD da 3.5”: l’insieme, grazie anche alla partizione ricollocabile è molto solido e a prova di spostamento dell’iMac in varie postazioni sulla scrivania su cui operiamo. Non è consigliabile comunque spostare l’iMac con i dischi appoggiati da un tavolo all’altro o da un mobile all’altro perchè le periferiche non sono solidali con il supporto.

La staffa si è dimostrata ben solida e molto comoda per l’uso previsto e potrebbe essere anche l’occasione per montare un secondo fisco SSD o tradizionale da gestire con la modalità Fusion Drive. Visto che si sfrutta il posizionamento in verticale delle periferiche la sponda laterale è un ottimo sistema per evitare disastrosi ribaltamenti magari in fase di pulizia del retro dello schermo o per qualche cavo spostato per sbaglio.

Se volete spostare il vostro grande schermo Apple o il vostro iMac per un viaggio o da una stanza all’altra potete tranquillamente rimuovere le periferiche, togliere la spondina e richiudere il supporto su stesso rendendo di nuovo minimo l’ingombro.

Pro

Facile da montare, finiture in linea con iMac o Apple Display, grandi dimensioni ed elevato peso della periferiche collocabili sul supporto

Contro

Le periferiche sono solo appoggiate e non rese solidali al supporto.

Conclusioni

Una soluzione efficace per chi vuole arricchire di periferiche il suo iMac mantenendo al minimo la sua impronta sulla scrivania. Il prezzo è commisurato alla qualità dei materiali.

Dove trovarlo
LPM Bracket è distribuito in Italia da Blitz Micro. Il costo al pubblico è di  40,98 Euro + IVA

Offerte Speciali

Apple Watch 5 GPS+Cellular, sconto su Amazon

Su Amazon Apple Watch 5 con rete cellulare è in sconto. La versione alluminio rosa a quasi 45 euro in meno del prezzo di mercato
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,431FansMi piace
95,286FollowerSegui