Recensione Nilox X2 Plus, la bici elettrica da città da portare sempre con voi

Nilox X2 Plus è un modello di eBike con pedalata assistita che farà felici quanti vivono in città e cercano un metodo alternativo ai mezzi, ecologicamente sostenibile

Nilox X2 Plus, recensione della bici elettrica da città

Negli ultimi anni abbiamo visto una crescita impetuosa di mezzi di trasporto alternativi, soprattutto in città: Nilox X2 Plus è un modello di eBike che risponde al bisogno che ha messo il moto il mercato, in particolare flessibilità, velocità di spostamento, trasportabilità.  caratteristiche molto importanti che la rendono ideale per chi vive oltre il cosiddetto “ultimo chilometro”.

L’abbiamo provata per le strade di Milano, sia in centro che in periferia, constatando che la X2 Plus è comoda e divertente, anche se per essere sfruttata deve essere ben gestita e compresa.

Si piega in due o in tre

Una delle caratteristiche più importanti della X2 Plus la si nota subito: la bici arriva piegata in due tramite una cerniera centrale, provvisto di sicura, un vantaggio in fatto di spazio quando la si trasporta in auto nel bagagliaio oppure in Metro o in Tram.

Nilox X2 Plus, recensione della bici elettrica da città

La fase di personalizzazione della postura, con la regolazione del manubrio e della sella è effettuata in due fasi: c’è un gancio che rende possibile la regolazione della lunghezza e una vite secondaria che regola il serraggio della chiusura.

Alcune cerniere come la chiusura centrale, sono regolate da una sicura, che rende praticamente impossibile l’apertura durante la marcia, dato che l’operazione deve essere effettuata manualmente e con una certa decisione.

Accensione

Prima di descrivere come funziona meccanicamente, spinta dal motore elettrico, la caratteristica più importante della Nilox X2 Plus, è doveroso fare una distinzione: la eBike è opera con pedalata assistita, il che significa che il motore elettrico, presente nella ruota posteriore, accompagna la pedalata fisica agevolandola e non sposta in autonomia la bicicletta.  In pratica, facendo due o tre pedalate è come farne dieci o quindici ed è come se qualcuno spingesse la bici da dietro, anche se ovviamente abbiamo costantemente il pieno controllo della trazione. Si fa meno fatica, insomma e si va potenzialmente più lontano, oltre che più veloce rispetto a quel che potremmo affidandoci solo ai nostri muscoli.

Il pulsante di accensione è sul manubrio alla nostra sinistra, a fianco ad una piccola torcia a batterie (non incluse). L’accensione della Nilox X2 Plus mostra subito il livello di batteria e la marcia attivata (sono tre le posizioni), con due comodi pulsanti per cambiarla: la scelta di inserire una trazione a marcia facilita, non poco, o spunto in partenza (pensate allo sforzo che si compie normalmente ad uno stop o ai semafori) e i punti più difficili come la marcia in fuoristrada o in salita.

In strada

Per chi non l’ha mai provata, la pedalata assistita è una cosa fantastica: serve comunque saper andare in bicicletta, perché le pedalate ci sono, ma la fatica è talmente poca che quasi ci si sente in colpa a superar qualcuno che invece pedala davvero.

Le ruote sono molto piccole, appena 16″, con una larghezza di pneumatico di 1,75″: con un diametro così ridotto ci aspettavamo una minor sicurezza anche alle alte velocità, ma anche se il baricentro è effettivamente un po’ alto tutto è andato bene dopo aver preso le misure.

Nilox X2 Plus, recensione della bici elettrica da città
La Nilox X2 Plus, chiusa

Qua e là però il baricentro spinge la Nilox X2 Plus a qualche acrobazia, cosa che serve tenere a bada di tanto in tanto, se adottate una postura moderata la leggerezza  della parte anteriore non è un problema.

La velocità massima di 25 Km/h dichiarata da Nilox si raggiunge senza molto sforzo, e continuando a spingere la bici va anche più veloce, tuttavia per legge a quella velocità il motore si spegne per questioni di sicurezza.

Va detto che la velocità di 25 Km/h è molto alta per una bici (specie per una con ruote da 16″) e che la marcia ottimale si ha tra i 20 e i 22 Km/h.

Nilox X2 Plus, recensione della bici elettrica da città
Nilox X2 Plus, una volta chiusa, ci sta comodamente nel bagagliaio (nella foto una Citroen C4 Berlina)

Il parcheggio è agevolato dalla ridotta statura del telaio, il che farà felice chi porta per esempio la gonna. Il problema peggiore ci pare però il peso; con 17 kg (batteria inclusa) non si ha a che fare con una… piuma e questo potrebbe dare problemi a chi sale su un mezzo pubblico. A Milano, ad esempio, gli autobus richiedono un minimo di “scalata” e le metro spesso costringono gli utenti a scendere scalini, e sollevare un peso del genere non è sempre alla portata di tutti.

I freni tengono bene, anche se all’inizio fischiano un po’ troppo e le ruote, la cui pressione va regolata all’inizio, conferiscono stabilità anche dove non c’è asfalto (anche se non dovete pensare di fare percorsi sterrati molto lunghi).

Nilox X2 Plus, recensione della bici elettrica da città
La bici si accompagna benissimo per persone di tutte le stature, data l’estrema possibilità di personalizzazione di sella e manubrio

La pedalata, nelle tre marce, è del resto tipica da città: se volete farvi una escursione lunga in campagna la Nilox X2 Plus vi accompagna di sicuro, ma non è il modello adatto, sia per la dimensione delle ruote che per la larghezza del battistrada.

L’autonomia di 25 km è senza dubbio buona, considerata la natura cittadina del modello, e a nostro avviso superabile con un utilizzo non estremo.

La App di supporto

In tutta onestà, la Nilox X2 Plus non ha bisogno di una App in senso stretto: però dato che ne è dotata abbiamo voluto provarla con il nostro iPhone 8.

Una volta installata, l’App permette il pairing via Bluetooth direttamente da dentro l’App (stranamente, senza interpellare il modulo Bluetooth di iOS) e ne controlla alcuni parametri come la luminosità del display e la velocità in tempo reale (seppure l’operazione è un po’ pericolosa, dato che dovete tenere le mani sul manubrio).

Nilox X2 Plus, recensione della bici elettrica da città
L’App di Nilox, qui su iPhone

La modalità Sport permette di registrare una gita su strada, fornendovi alla fine il tracking del percorso, velocità massima e velocità media, con anche la possibilità di condividerlo su Facebook.

Infine, permette anche di fare un check software del sistema della bici, segnalando eventuali problemi e, ovviamente, mostra la percentuale di batteria rimasta.

Nilox X2 Plus, recensione della bici elettrica da città

Conclusioni

Considerati tutti i problemi di traffico che affliggono le maggiori città urbane italiane, è indubbio che un modello come la Nilox X2 Plus sia una soluzione più che valida, con una attenzione solo per le giornate di pioggia, che la bici non sopporta.

Il costo è importante rispetto ad altri modelli nel mercato ma è indubbio che qui la qualità ci sia, con difetti solamente veniali e secondari rispetto ad un modello sicuramente interessante per chi deve attraversare la città ogni giorno e non solo vuole risparmiare tempo e denaro di abbonamento, ma anche farsi due pedalate, che sono ottimali per il fisico e lo spirito.

Pro

  • Abbastanza comoda e molto pratica
  • Perfetta per la città
  • La pedalata assistita è ottimale
  • Assolutamente in linea con la legislazione italiana

Contro

• Un po’ pesante
• Sellino un po’ duro

Prezzo al pubblico

Nilox X2 è disponibile  a partire dal sito partire dalle pagine di Amazon.it sia in versione Plus a che normale (senza Bluetooth) il prezzo di listino è di 699 ma è possibile acquistare con notevoli sconti che vi invitiamo a verificare cliccando sui link.