Home Macity Mac Accessori Recensione WD My Passport SSD 2020, eleganza e velocità comodamente in tasca

Recensione WD My Passport SSD 2020, eleganza e velocità comodamente in tasca

Sono piccoli, leggerissimi e poco più grandi dell’iconico accendino: disponibili in quattro colori stanno bene tanto sopra la scrivania quanto in borsa ma (soprattutto) in tasca, dei jeans come della giacca, con quel loro look un po’ serio un po’ frivolo.

Li abbiamo provati per qualche settimana mettendoli anche sotto torchio, eccovi il risultato.

WD My Passport SSD 2020, la recensione

Quattro colori

Radicalmente diversi dalla precedente versione, i nuovi dischi a stato solido di Western Digital offrono un look radicalmente diverso, consolidando l’attenzione del marchio per il design degli accessori sopra la scrivania.

La disponibilità è data in quattro colorazioni diverse (Blue, Gold, Gray e Red) che si aprono a quattro diversi tagli (500 GB, 1 o 2 TB) che però condividono la stessa dotazione dentro la scatola.

Recensione WD My Passport SSD 2020

Il disco SSD, protetto da un camice di plastica morbida, un cavo USB-C/USB-C e un adattatore USB-C/USB-A per i computer più vecchi (anche se in questo caso si perde parte della velocità), più un ridondante libretto di istruzioni.

La nostra prova è stata fatta con una unità WD My Passport SSD 2020 Gray da 1 TB, che abbiamo provveduto a formattare in APFS per collegarlo al Mac, non prima di aver effettuato alcune prove con altri Filesystem.

Recensione WD My Passport SSD 2020

Il nuovo che avanza

La superficie è di plastica satinata, molto piacevole al tatto e con angoli smussati per stare più agevolmente in tasca: unico dettaglio in “rilievo” è il logo WD nella superficie superiore.

Le dimensioni del WD My Passport SSD 2020 sono minute, 100 x 55.12 x 8.89 mm, leggermente più alto e più largo della versione precedente, ma sensibilmente più sottile.

Recensione WD My Passport SSD 2020
Il test di velocità con il disco formattato in FAT32: non male, ma in questo modo il disco è limitato

Unica porta, posta nella parte posteriore, un connettore USB-C 3.2 che rappresenta un grande miglioramento rispetto al passato, con prestazioni nominali dichiarate sino a 1000 MB/s, anche se nei nostri test con un MacBook Pro si sono attestate a 700 MB/s in lettura, qualche cosa meno in scrittura.

Ovviamente le prestazioni migliori le ha avute utilizzando APFS su macOS Catalina, anche se letture in HFS+ o ExFAT hanno riportato risultati minori, ma non così distanti come ci aspettavamo, mentre in FAT32 (utile oramai solo per device che non siano computer) lo scalino verso il basso si sente.

Recensione WD My Passport SSD 2020
Le prestazioni aumentano utilizzando il formato APFS su macOS Catalina

Nella quotidianità abbiamo usato WD My Passport SSD 2020 per ospitare dei documenti, ovviamente, ma non è in questa operazione che si vedono i benefici di un disco come questo.

La parte più interessante è stata lavorare con immagini disco di Parallels Desktop 16, sfruttando la velocità per non rallentare la copia di Windows 10 virtualizzata, operazione che è andata più che bene e anche per ospitare alcune App della Creative Cloud come Photoshop o Illustrator, dato che il disco interno del MacBook Pro, da 128 GB, era quasi pieno.

Affidabile e silenzioso, il disco a tratti è apparso un po’ caldo al tocco, ma solo durante l’utilizzo, appena tolto dal connettore si raffredda velocemente.

Considerazioni

Rispetto al modello precedente, a cui fa riferimento, questo nuovo WD My Passport SSD 2020 è un passo in avanti in tutto: più veloce, con un design più accattivante e più comodo da tenere in borsa.

Il connettore USB-C è diventato oramai universale, sia per Mac, dove è presente su ogni modello nuovo e moderatamente nuovo, sia anche nel mondo Windows.

Recensione WD My Passport SSD 2020

Annullato il precedente taglio da 256 GB, ad oggi praticamente inutile per una unità esterna, la disponibilità parte da 500 GB per 159,99, un prezzo adeguato per un device con queste caratteristiche.

Considerato il look e la dimensione, noi lo vediamo adatto ad una utenza consumer e business: in realtà il vero concorrente di questa unità lo si trova in casa, noi infatti pensiamo al SanDisk Extreme Pro (sempre di proprietà di Western Digital), che offre velocità ben più alte ad un prezzo leggermente maggiore, anche se per quanto riguarda il look WD My Passport SSD 2020 appare molto più sobrio e adatto ad una scrivania.

Recensione WD My Passport SSD 2020

Pro:

• Elegante e veloce
• Il design è comodo per le tasche

Contro:

• A tratti scalda un po’

Prezzo:

• 159,99 Euro (500 GB)
• 259,99 Euro (1 TB)
• 429,99 Euro (2 TB)

My Passport SSD è disponibile presso le grandi catene di distribuzione, il sito web Western Digital, ma potete trovarlo anche su Amazon.it, dove è disponibile anche il modello precedente.

REVIEW OVERVIEW

Design
Facilità d'uso
Prestazioni
Qualità/Prezzo

Offerte Speciali

iPhone 11 e Pro resistono all’acqua molto più di quanto dichiara Apple

Amazon stronca il prezzo di iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro Max: prezzi da 869 euro

Offerta su iPhone 11 Pro su Amazon. Modello da 256 Gb a solo 1169,99 euro invece che 1359 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,824FollowerSegui