fbpx
Home Macity AggiornaMac Roxio Toast 11 nuova versione, resta l'eccellenza

Roxio Toast 11 nuova versione, resta l’eccellenza

Toast è da sempre il più apprezzato e completo software di masterizzazione disponibile per Mac. Sin dalle prime versioni (la prima release del programma risale al lontano 1987), il software si è mostrato completo, stabile e di facile uso: dietro un’interfaccia apparentemente semplice, nasconde decine e decine di funzioni complete e complesse, che coprono tutte le funzionalità richieste ad applicativi del genere.

Non è banale pensare a nuove funzionalità da integrare in un’applicazione che da anni è già completa in ogni sua parte. Completato il versante della masterizzazione semplice e pura, integrando funzionalità che consentono di riconoscere non solo i masterizzatori integrati da Apple nelle proprie macchine, ma anche decine e decine di modelli SATA, EIDE e USB di terze parti, gli sviluppatori hanno negli ultimi anni cominciato a inserire svariate funzioni sul versante dell’acquisizione video, conversione, cattura audio (vedremo dopo in dettaglio queste funzioni). Al primo lancio, l’applicazione chiede se si desidera visualizzare alcuni brevi video di esercitazione (in inglese) nei quali sono illustrate velocemente alcune delle più importanti funzionalità della nuova versione, le funzioni di condivisione, quelle di conversione, di backup e per la creazione di CD audio.

L’assistente
Nella finestra principale (denominata “Assistente”) sono presenti in alto alcuni bottoni dai quali è possibile richiamare le funzioni principali: Dati, Audio, Video, Copia e Conversione: la prima opzione consente di creare dischi dati solo Mac, Mac e PC o raccolte fotografiche; la seconda opzione CD audio, DVD musicali, raccolte di MP3; la terza opzione DVD-video (con un massimo di 4 ore per la riproduzione su comuni DVD da tavolo), DVD-video ad alta definizione (fino a 30 minuti di video HD DVD per la riproduzione su lettori Blu Ray) e cartelle VIDEO_TS (uno o più dischi partendo da cartelle VIDEO_TS esistenti); la funzione “Copia” consente di fare copie fisiche da supporto a supporti (CD, DVD, ecc.) non protetti o creare immagini-disco, utili ad esempio per copiare in serie un supporto. L’ultima opzione, denominata “Conversione” è la sezione dedicata alla conversione dei documenti multimediali: video, DVD, file audio, audiolibri, ecc.

Funzioni avanzate
Per default in ogni sezione vengono mostrate solo le funzioni-base (“progetti comuni”): per avere a disposizione tutte le funzioni, basta selezionare la voce “Guarda progetti avanzati” nel menu a tendina selezionabile in alto a destra della finestra principale dell’applicazione.  Per esplorare l’applicazione partiamo dalla sezione “Dati”: è stato rivisto l’aspetto grafico, ma le funzionalità sono essenzialmente quelle di sempre. Un disco dati può essere un CD, DVD o disco Blu-ray contenente documenti o cartelle. I dischi dati sono utilizzabili su Mac o PC e possono essere sfruttati per il back up d’informazioni importanti, per archiviare foto o per condividere documenti con amici o familiari. Toast come sempre può creare numerosi tipi di dischi-dati: solo Mac (leggibili solo da Mac), Mac & PC (la scelta migliore per condividere dati anche con utenti PC), DVD-ROM (usabili sul computer ma anche su lettori DVD da tavolo). ISO9660 (standard per piattaforme multiple, compreso Linux, Unix e DOS), ibridi personalizzati (i più esperti potranno personalizzare il layout), Volume Mac (un disco creato partendo da un volume valido con Mac OS X), disco foto (una modalità che permette di archiviare e condividere immagini, conservando la qualità̀ e rendendo possibile la presentazione su un qualsiasi Mac o PC senza dover installare software aggiuntivi).

Creare dischi dati
La creazione di un disco dati è una funzione di una semplicità sconcertante: si seleziona il tipo di disco dati (solo Mac, Mac&PC, ecc.), si indica il titolo da assegnare al disco, si trascinano dal Finder o dal media browser integrato nel programma i documenti e i file da aggiungere al disco. Man mano che si aggiungono file, una barra di avanzamento mostra l’occupazione complessiva: se i documenti e le cartelle che si stanno registrando superano la capacità di un disco singolo, è anche possibile suddividere automaticamente questi dati su dischi multipli (“spanning”). Se si sta registrando un disco dati solo Mac da non suddividere su dischi multipli, è anche possibile comprimere e cifrare il contenuto prima di registrare; è possibile accedere al contenuto del disco da qualsiasi Mac con Mac OS X, senza bisogno di decomprimere né decifrare il contenuto. Non mancano funzioni per aggiungere l’icona al disco, indicare la modalità di visualizzazione dei file da attivare per default quando il disco è visualizzato nel Finder (come icone, come elenco, come colonne) o attivare funzioni di riproduzione automatica (“Autoplay”) per sistemi Windows.

Creare CD audio
La sezione “Audio” consente di creare documenti audio. I dischi audio sono progettati per essere riprodotti sull’impianto stereo di casa o dell’auto, su un lettore DVD di tipo casalingo, su un computer Macintosh o Windows. Toast è in grado di creare molti tipi di dischi audio: CD audio standard, DVD musicali (fino a 50 ore di musica), MP3 (riproducibili con tutti i lettori di ultima generazione), Enhanced CD audio (con elementi aggiuntivi visualizzabili da un Mac o PC), Mixed-Mode CD (una modalità ormai poco utilizzata). Anche la creazione di questo tipo di dischi, avviene con la solita modalità: si selezionano il formato e le impostazioni opzionali, si aggiungono i documenti con il drag&drop dal Finder o dal Media Browser (̀è possibile aggiungere qualsiasi documento audio non protetto supportato da QuickTime come ad esempio AIFF, MP3, WAV, AAC ed anche MOV; si possono aggiungere anche documenti audio non supportati da QuickTime quali Dolby Digital AC3, OGG e FLAC), si inserisce un CD vuoto e registrabile, si fa click sul pulsante “Masterizza”. In Toast non mancano opzioni quali “CD Text” (se il masterizzatore è abilitato per scrivere CD-TEXT e il lettore può̀ visualizzarlo, tali informazioni verranno visualizzate durante la riproduzione), la possibilità di regolare le pause tra le tracce e anche visualizzarle in anteprima, riorganizzarle, rimuoverle o rinominarle nell’Area Contenuti. Comode anche le opzioni per la creazione di dissolvenze (transizione tra una traccia e la successiva) che consentono di stabilire la dissolvenza incrociata da applicare fra tracce adiacenti.

Progetti video
La sezione “Video” permette di creare CD, DVD o dischi Blu-ray (a patto di avere un masterizzatore di questo tipo) con foto o documenti video. Toast permette di creare diversi tipi di dischi-video: Video CD (una scelta comoda se si ha solo un masterizzatore di CD), Super Video CD (riproducibili da alcuni lettori DVD e con qualità migliore rispetto al Video CD), DVD Video standard (riproducibile da Mac, PC o dai lettori DVD da tavolo), DVD-Video da cartelle Video_TS (è anche possibile inserire una cartella di grandi dimensioni su un DVD registrabile standard da 4,7 GB; se si aggiungono più̀ cartelle VIDEO_TS a questo tipo di progetto, verranno elaborate nell’ordine in cui vengono visualizzate nella finestra del progetto), la scelta migliore se si dispone di una o più̀ cartelle VIDEO_TS esistenti che si desidera masterizzare come DVD-Video. L’applicazione consente anche la creazione di dischi Blu Ray (riproducibili sui lettori da tavolo e anche con la PS3), DVD ad alta definizione (AVCHD, una modalità che consente di masterizzare video ad alta definizione su un disco DVD standard per riprodurlo in HD su un lettore Blu-ray Disc di alta fascia e, infine, partendo da cartelle BDMV (un disco video Blu-ray creato da una cartella video BDMV valida generata da un’altra applicazione).

Copia dischi
Dalla sezione “Copia” è possibile copiare molti tipi di dischi e immagini-disco. “Copia disco” copia un CD, DVD o un disco Blu-ray non protetto su un altro supporto; la funzione “Immagine” copia un’immagine disco su un CD, DVD o disco Blu-ray; l’applicazione supporta i più̀ comuni formati di immagine-disco compresi  .toast, .dmg, .img, .iso, .bin/.cue, .cdr, .sd2 e altri formati ancora. La funzione “Unisci immagine disco” è utile per gli sviluppatori di software che hanno bisogno di produrre dischi per Mac e PC di più piattaforme con contenuti specifici per ogni piattaforma e che hanno bisogno di produrre immagini specifiche per ogni piattaforma.

Conversione di file audio e video
La sezione “Conversione” è molto ricca e Toast offre la possibilità di convertire documenti audio/video in un’ampia gamma di formati. La funzione “Disco DVD” consente di leggere un DVD-Video non protetto e convertirlo in un altro formato da utilizzare con un dispositivo portatile; è possibile selezionare singoli filmati ed extra, così come la lingua dell’audio.

“File immagine” consente di convertire un’immagine DVD-Video in un altro formato video da utilizzare con un dispositivo portatile; anche in questo caso è possibile selezionare singoli filmati ed extra, la lingua dell’audio, ecc. La sezione “Cartelle VIDEO_TS” permette di leggere una o più̀ cartelle VIDEO_TS e convertirle in un altro formato.  La funzione “File video” permette di convertirne vari formati o prepararli per la riproduzione; stesso discorso per “File audio”: aggiungendo documenti audio supportati, è possibile convertirli o prepararli per la riproduzione su altri dispositivi. Tra i formati supportati nella conversione, abbiamo DV (formato utilizzabile, ad esempio con iDVD e iMovie), DV 16:9 (importabile in iMovie HD, Final Cut Pro o Express), HDV 720p (da utilizzare con i progetti di iMovie HD o Final Cut HD), HDV 1080i (consigliato se i contenuti sono HD 1080i), filmato QuickTime (accesso completo a tutti i codec QuickTime, selezionabili dal pulsante Opzioni…), MPEG-4 (consigliato per la conversione a risoluzioni più basse e applicazioni streaming), H.264 (noto anche come codec MPEG-4 Advanced Video o AVC), 3G (consigliato per la riproduzione su dispositivi portatili e palmari come ad esempio i telefoni cellulari), iPod (documenti MPEG-4 o file H.264 da utilizzare con iPod), iPhone / iPod Touch, Apple TV, PSP (un documento MPEG-4 riproducibile su PSP, iTunes (estrae la porzione audio del video e crea un documento audio M4A per iTunes), Ogg Vorbis (estrae la porzione audio del video e crea un file audio OGG).

La conversione di video può̀ essere un processo molto dispendioso come tempo, in base al formato e alla lunghezza del video nonché́ alla velocità del computer. Macchine non recentissime e con poca memoria RAM potrebbero rallentare molto quando la CPU viene utilizzata completamente per convertire il video. In Toast la codifica può essere messa in pausa in qualsiasi momento per liberare la CPU per altre attività̀ e riavviarla in un secondo momento. Quando la codifica è in pausa, è possibile eseguire altre applicazioni o passare persino a un altro account utente purché l’applicazione rimanga aperta.

Le novità della versione 11
La nuova versione del programma è come sempre disponibile in due varianti, una delle quali denominata “Pro”. Tra le novità di tutte e due le versioni, la tecnologia VideoBoost: un sistema che sfrutta la potenza di elaborazione inutilizzata di alcune schede video NVIDIA nella fase di esportazioni video nei formati i dispositivi mobili (iPad, iPhone, AppleTV o qualsiasi altro dispositivo che consente la riproduzione di filmati H.264). Tra le schede video supportate abbiamo quelle di serie con alcuni iMac (GeForce GT 120, GeForce GT 130, GeForce 8800 GS), la GeForce 320M del Mac Mini, del MacBook Air, dei MacBook e di alcuni MacBook Pro, le GeForce GT 330M, GeForce 9600M GT, GeForce 9600M GT, GeForce 9600M GT dei MacBook Pro, le Quadro FX 4800, GeForce 8800 GT, GeForce GT 120 e GeForce GTX 285 dei Mac Pro (in sostanza quelle che consentono di sfruttare la tecnologia CUDA di Nvidia).

Questa versione supporta anche la copia su più masterizzatori contemporaneamente, anche se secondo il sistema, il numero di unità utilizzate e come esse sono collegate al computer (internamente, USB, FireWire), è possibile ottenere livelli di performance differenti (la masterizzazione su più̀ masterizzatori contemporaneamente in alcune configurazioni può determinare una scarsa velocità di scrittura e un tempo di masterizzazione superiore rispetto a quello necessario per masterizzare ogni disco singolarmente).

Più social e nuove funzioni per il web
Non potevano mancare le ormai irrinunciabili funzioni di tutte le applicazioni moderne e che consentono di esportare i filmati convertiti su FaceBook, YouTube e Vimeo. Inserendo i dati del proprio profilo e possibile esegue la conversione e la pubblicazione dei video sul proprio profilo/account per condividerli online. Per quanto riguarda YouTube al momento della pubblicazione un video clip può essere standard o ad alta definizione, fino a 2 GB di dimensione e fino a 15 minuti di lunghezza (si tratta, ad ogni modo, di limitazioni del sito e non di Toast).

Toast supporta ora anche l’esportazione in FLV, F4V (per la visualizzazione con Adobe Flash Player tramite un browser Web), MKV (Matroska), Divx Plus HD. Interessante anche la possibilità di creare ora dei profili personalizzati. Durante l’esportazione di un video, basta selezionare in fondo alla lista “Nuovo profilo personalizzato” per creare e gestire un profilo con le opzioni di esportazione personalizzate.

Applicazioni aggiuntive
Le applicazioni aggiuntive installate con la versione “Pro” del programma, sono: Adobe Photoshop Elements 9, FotoMagico 3, SonicFire Pro, SoundSoap 2 SE e un plug-in audio unit SoundSoap per Toast. Photoshop Elements è un software per l’elaborazione delle foto con funzionalità di modifica, condivisione e stampa. Quest’applicazione (solo in lingua inglese, francese e tedesca), da sola vale quanto lo stesso Toast (potete verificare voi stessi sullo store di Adobe): non mancano funzioni per eliminare elementi indesiderati utilizzando il Pennello correttivo al volo, applicare stili, creare effetti fotografici, importare video da videocamere, sfruttare funzionalità di editing avanzato, correggere problemi audio (ridurre, ad esempio, i rumori di fondo), condividere i filmati sul web. FotoMagico 3 RE (solo in inglese) permette di trasformare foto e video in storie in alta definizione complete di musica, transizioni, testi e altro ancora: si tratta di un tool completo di strumenti innovativi per inserimento di testi, transizioni. Sonicfire Pro (anche questa solo in inglese) consente di creare tracce musicali per video e presentazioni: è possibile regolare automaticamente la musica e adattare il mix di strumenti ai vari ritmi delle produzioni. SoundSoap, infine, è un’applicazione di BIAS che consente di ridurre il rumore con modalità professionali. Con solo due potenziometri virtuali è possibile ridurre rumori di fondo di vario tipo da pressoché qualsiasi fonte audio o video, inclusi l’audio da registrazioni DV, da file audio di presentazioni Powerpoint, da Flash e altri file orientati al web, tracce da DAW, audiocassette o altre fonti sonore.

 

SpinDoctor, può opzionalmente installare un driver SDX per acquisire automaticamente audio da qualsiasi applicazione aperta nel sistema (possiamo, ad esempio, acquisire l’audio riprodotto da un sito web o da un gioco). Come sempre questo programma consente di acquisire e inviare in streaming musica digitalizzando l’audio analogico dei dischi in vinile o delle musicassette su CD, DVD o sull’iPod.

Come nelle precedenti versioni, sono poi sempre presenti: il software per la creazione di etichette Disc Cover 3 RE (per la creazione di etichette e copertine da stampare o incidere al laser sulle unità che utilizzano LightScribe e Labelflash), il software di backup GetBackup Pro RE (applicazione che consente di creare sessioni di backup programmate su qualsiasi disco rigido o dispositivo di rete, CD, DVD o Blu-ray Disc attivando la sincronizzazione “intelligente” delle cartelle), il catalogatore DiscCatalogMaker RE (traccia i contenuti dei dischi masterizzati per permettere di trovare file e cartelle senza inserire i dischi nel computer – creando miniature delle foto salvate sul computer consultabili con Cover Flow) e l’applicazione TiVo transfer, un tool che permette di trasferire le trasmissioni televisive preferite e i filmati dai Personal Video Recorder TiVo (dispositivi diffusi nel mercato nordamericano) Series2, Series3, TiVo HD/HD XL o TiVo Premiere/Premiere XL DVR.


Note finali
Finalmente non è necessario scaricare tutta l’applicazione e centinaia di MB ogni volta che il produttore rilascia un aggiornamento. Contrariamente a quanto fatto finora con tutte le major release, con il nuovo Toast non è necessario scaricare tutto il pacchetto e sostituire questo a quello precedente quando viene rilasciato un aggiornamento ma l’update installa effettivamente solo i componenti necessari. Toast è a nostro avviso uno strumento fondamentale per chi masterizza CD/DVD o per chi ha la necessità di eseguire conversioni video: lo utilizziamo con soddisfazione da anni ed è un “coltellino svizzero” del quale non potremo fare più a meno. E’ difficile fare degli appunti al programma, poiché ogni aspetto della masterizzazione, alle funzioni di conversione audio/video è ben fatto e di facile uso. Il prezzo è alla portata di tutte le tasche, senza considerare che le le applicazioni extra valgono da sole più del pacchetto stesso.

Nome: Toast

Produttore: Roxio

Sito web: www.roxio.com

Requisiti: Mac con CPU Intel, 1GB di memoria RAM, Mac OS X 10.5.x o superiore

Prezzo: 99,99 euro la versione normale; 133,99 euro la versione “Pro”

Pro:
– Programma completo sotto ogni punto di vista,
– Semplice da usare, vasto range di opzioni di esportazione audio/video

Contro:
– Qualche leggera sbavatura in alcune traduzioni italiane; qualche piccolo bug.

 

 

[A cura di Mauro Notarianni]

Offerte Speciali

Amazon vi tira dietro gli Apple Watch 4 “di lusso”: non scansatevi!

Su Amazon precipitano i prezzi degli Apple Watch 4. Modelli top con LTE, cassa in acciaio e bracciale in maglia milanese a prezzi mai visti, Sconti anche di 300 euro
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,449FansMi piace
95,180FollowerSegui