Lo spot Apple di HomePod è un cortometraggio da Oscar

Lo spot Apple di benvenuto a HomePod è tra i più belli del momento: il regista e sceneggiatore Spike Jonze, già premio Oscar per Lei mostra il potere di HomePod attraverso i passi della bravissima cantante e ballerina FKA Twigs

Vincitore di un premio Oscar nel 2014 per la sceneggiatura del film “Lei”, Spike Jonze si trova a dirigere FKA Twigs nel nuovo cortometraggio HomePod, che riportiamo nel video in qiesto articolo.

Segnalato da Adweek, lo spot, dalla durata di 4 minuti circa, risulta brillante e originale. La giovane ballerina, tornata nel suo piccolo appartamento di città, distrutta dalla giornata lavorativa, chiede a Siri su HomePod di riprodurre della musica. E’ qui che avviene la magia. Sparisce improvvisamente la stanchezza, con la ballerina che si lancia in una splendida performance, mentre con la semplice imposizione delle mani riesce a trasformare il piccolo appartamento in una casa molto più ampia, ricca di colori ed energia.

Un lungo corridoio vibra sulla base delle note, mentre una voragine nella parete fornisce accesso a una stanza più buia, dove la ballerina incontra sé stessa prima di gettarsi in un più grande divano, che alla fine la riporta alla realtà. Uno spot certamente particolare, tra i più belli, se non il migliore in assoluto, tra quelli visti quest’anno da poco iniziato.

La trasformazione della casa rende chiara anche la potenza dell’altoparlante, in grado di coprire ogni angolo della casa e di avvolgere l’utente grazie a una diffusione dell’audio a 360 gradi. Già la critica ha elogiato questi aspetti, anche se in molti hanno rinviato il giudizio a quando sarà possibile abbinare due HomePod per ottenere un suono stereo. Tra le critiche ricevute ad oggi dalla periferica, quella più netta è riservata a Siri, non in grado di comprendere molte delle richieste più semplici di serie invece da tempo su iPhone, iPad e Mac.