Surface Book, nuovo spot sottolinea: “Con il Mac non puoi farlo”

Ancora un nuovo spot Microsoft mette in evidenzia quel che non si può fare con il Mac e che invece garantisce Surface Book: questa volta lo racconta il fotografo naturalista Tim Flach

surface book spot

Continuano le frecciatine di Microsoft verso l’universo Apple, iniziate lo scorso mese con tre spot che mettevano in evidenza le funzionalità dei computer con Windows 10 assenti invece nei Mac.

Nel nuovo video, rilasciato nelle scorse ore, ancora una volta la società fa vedere cosa il Mac non può fare, pubblicizzando però il Surface Book piuttosto che il solo sistema operativo di Microsoft. Protagonista del filmato è il fotografo Tim Flach, alle prese con fotoritocco e post-produzione sul computer ibrido della società di Redmond.

Nel video vengono messe in evidenza le funzionalità touchscreen dello schermo, così come la possibilità di sganciare quest’ultimo dalla tastiera per interagire come fosse un tablet, usando un pennino per i ritocchi di precisioni ed agganciandolo poi magneticamente al bordo del display.

https://www.youtube.com/watch?v=KQw6vxYo8KE

La sinfonia finale è sempre la stessa: «Non posso farlo con il mio Mac» recita Flach, a sottolineare ancora una volta le capacità del computer-tablet di Microsoft appena apprezzate durante la prova, ignorando che un’interazione simile, specialmente per quanto riguarda i professionisti, è garantita da iPad Pro ed Apple Pencil. Non va infine dimenticata la possibilità di collegare questi ultimi ad un Mac tramite un’app come Astropad, potendo così sfruttare penna e tablet su qualsiasi software desktop, Photoshop e Lightroom inclusi.

surface book spot