fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Tim Cook: "Il DNA di Apple mai forte come ora sul fronte...

Tim Cook: “Il DNA di Apple mai forte come ora sul fronte innovazione”.

Il CEO di Apple, Tim Cook, è stato in Giappone; per l’occasione è stato intervistato dal quotidiano giapponese Nikkei e ha parlato di argomenti legati alla privacy, alla produzione e alla salute.

Nel Paese del Sol Levante, Cook ha visitato il fornitore Seiko Advance di Tokyo, ha incontrato alcuni sviluppatori, fatto visita a una scuola elementare e visitato locali Apple Store.

Cook ha evidenziato che Apple produce in vari paesi, tenendo conto delle competenze disponibili. “Scegliamo il meglio”, ha detto l’amministrator delegato della Mela, evidenziando la creazione di oltre due milioni di posti di lavoro solo negli Stati Uniti e le enormi capacità produttive della filiera di cui bisogna tenere conto e non solo dell’assemblaggio finale.

Per quanto riguarda la capacità di innovare di Apple, secondo Cook il mercato smartphone non ha ancora raggiunto il suo apice e c’è ancora spazio per innovazioni. “Nessuno definirebbe maturo un 12enne”, ha detto Cook, evidenziando che nel settore a volte si compiono passi “giganteschi”, altre volte “passi più piccoli”, ma questi sono “la chiave per migliorare sempre le cose, e non cambiare per il solo gusto di farlo”. E ancora: “La filosofia e il DNA dell’azienda non sono mai stati forti come ora sul fronte innovazione. La linea dei prodotti non è mai stata così forte”.

Cook ha ribadito ancora una volta che il più grande contributo all’umanità per il quale Apple sarà ricordata, sarà nel settore della salute, una frase che ha già ripetuto in più occasioni, lasciando intendere probabilmente l’arrivo di nuove funzionalità utili nel settore della salute, sulla falsariga dell’ECG di Apple Watch.

Il CEO di Apple ha anche parlato di concorrenza e monopolio, affermando che la Mela “ha più competitor di qualsiasi altra azienda sulla terra”. Negli Stati Uniti e in Europa, Apple si trova a dover affrontando inchieste da parte delle autorità di regolamentazione per le policy dell’App Store e accuse di concorrenza sleale nei confronto di sviluppatori di terze parti.

“Un monopolio in sé non è un male se non se ne abusa”, ha detto Cook insistendo sul fatto che Apple non ha il monopolio in nessun settore. «La domanda per queste aziende è: ne abusano? E tocca alle autorità di regolamentazione decidere, non a me”. Cook ha concluso l’intervista parlando con il consueto riferimento alla privacy, sottolineando, come sempre, che Apple non crede nei meccanismi di tracking dei propri utenti.

Offerte Speciali

Nuovo MacBook Pro 16 torna lo sconto Amazon: risparmiate più di 200€

Sconti fino ad oltre 300 euro per i MacBook Pro 16″ su Amazon

Torna lo sconto sul MacBook Pro 16". L'ultima creatura della Mela è in fortissimo sconto sia nella versione da 512 GB che nella versione da 1 TB.
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,402FansMi piace
95,098FollowerSegui