Tim Cook in Irlanda annuncia l’espansione del Campus Apple di Cork

Tim Cook in Irlanda annuncia l’espansione del Campus Apple di Cork

Prosegue il tour europeo di Tim Cook ora in Irlanda, dopo l’Italia e l’Olanda. Il Ceo di Apple incontra il Primo Ministro e annuncia una nuova espansione del Campus Apple di Cork. In 5 anni i dipendenti Apple in Irlanda sono raddoppiati

Il Ceo di Apple Tim Cook è in Irlanda dove ha visitato il Campus Apple di Cork. Il dirigente ha annunciato una nuova espansione della struttura che grazie ai nuovi edifici che saranno realizzati sarà in grado di ospitare altri 1.400 dipendenti.

Cook ha anche ricordato che negli ultimi 5 anni il numero dei dipendenti Apple nella sede di Cork sono raddoppiati, ora complessivamente 6.000 persone lavorano per Cupertino in Irlanda. Espansione notevole del business avvenuta non senza problemi, in primis la mega richiesta di tasse arretrate da parte della Commissione europea e le continue proteste e cause legali per il data center in Irlanda, progetto che Apple ha poi cancellato.

Tim Cook in Irlanda a novembre dello scorso anno
Tim Cook in Irlanda a novembre dello scorso anno

Cook ha dichiarato che Apple è il più grande datore di lavoro di Cork e che la città rimane la sede dell’unica fabbrica completamente di proprietà Apple, stabilimento in cui vengono assemblati gli iMac con configurazione personalizzata per Europa, Medio Oriente e Africa.

La visita di Tim Cook in Irlanda è l’ultima tappa di un esteso tour europeo che ha visto il top dirigente di Cupertino prima in Italia a Firenze, poi anche in Olanda ad Amsterdam. Nella serata di lunedì Tim Cook ha incontrato il Primo Ministro irlandese Leo Varadkar a Dublino: per il momento gli argomenti toccati nell’incontro non sono stati comunicati.

<blockquote class=”twitter-tweet” data-lang=”it”><p lang=”en” dir=”ltr”>Good meeting with <a href=”https://twitter.com/tim_cook?ref_src=twsrc%5Etfw”>@tim_cook</a> of <a href=”https://twitter.com/Apple?ref_src=twsrc%5Etfw”>@Apple</a> this evening at ⁦<a href=”https://twitter.com/merrionstreet?ref_src=twsrc%5Etfw”>@merrionstreet</a>⁩. He’s on to Cork next to open an extension to the facility there <a href=”https://t.co/XRBTHzNC2c”>pic.twitter.com/XRBTHzNC2c</a></p>&mdash; Leo Varadkar (@campaignforleo) <a href=”https://twitter.com/campaignforleo/status/1008773520602599424?ref_src=twsrc%5Etfw”>18 giugno 2018</a></blockquote> <script async src=”https://platform.twitter.com/widgets.js” charset=”utf-8″></script>

Oltre all’incontro con uno storico e una fotografa che lavora impiegando esclusivamente iPhone e Mac, in Olanda Tim Cook ha incontrato uno studio di giovani sviluppatori software di videogiochi, ha visitato Apple Store Den Haag. Invece in Irlanda, sempre a Dublino, Cook ha visitato gli sviluppatori di Hostelworld sviluppatori dell’app omonima che permette di cercare e trovare hostelli in 170 paesi nel mondo.

<blockquote class=”twitter-tweet” data-lang=”it”><p lang=”nl” dir=”ltr”>Wat geweldig om onze klanten en team te ontmoeten in het mooie Apple Den Haag. Bedankt Nederland! <a href=”https://t.co/eezUWunzd8″>pic.twitter.com/eezUWunzd8</a></p>&mdash; Tim Cook (@tim_cook) <a href=”https://twitter.com/tim_cook/status/1008714504920846338?ref_src=twsrc%5Etfw”>18 giugno 2018</a></blockquote> <script async src=”https://platform.twitter.com/widgets.js” charset=”utf-8″></script>

Apple ha anche aggiornato la pagina dedicata alla creazione di posti di lavoro. La multinazionale ora conta circa 22mila dipendenti in 19 nazioni europee, complessivamente supportando 1,7 milioni di posti di lavoro. Di questi circa 1,5 milioni sono attribuiti all’ecosistema App Store e alla app economy, mentre 170mila persone sono impegnate nella catena di fornitura Apple.