Apple inizia a versare 13 miliardi di euro all’Irlanda per tasse arretrate

Cupertino inizierà a versare la stratosferica somma di 13 miliardi di euro a maggio. Il trasferimento arriva a due anni dalla sentenza dell’Unione europea sulle tasse arretrate Apple in Irlanda

A maggio inizierà il trasferimento della stratosferica somma di 13 miliardi di euro in tasse arretrate Apple, adempiendo così alla decisione dell’Unione europea che ha giudicato l’imposizione fiscale accordata tra Apple e Irlanda come aiuti illegali di stato.

Cupertino inizierà a versare l’imponente somma presso un conto di deposito a garanzia: il totale di 13 miliardi di euro per tasse arretrate Apple verrà versato in diverse tranche tra maggio e settembre di quest’anno, come rileva Financial Times. Al completamento della somma si andranno poi ad aggiungere gli interessi, mentre il conto di deposito a garanzia rimarrà in essere fino alla sentenza definitiva sulla questione.

tasse arretrate apple - foto Commissione europeaInfatti sia Apple che l’Irlanda hanno contestato la decisione dell’antitrust europeo e hanno avviato ricorso. La multinazionale di Cupertino ha dichiarato in più occasioni che esami e indagini che hanno portato alla sentenza contengono diversi errori, oltre a una fondamentale incomprensione sul funzionamento interno delle grandi società.

L’Irlanda invece ha precisato di non aver mai trattato con i soggetti da tassare, negando che si sia trattato di aiuti di stato illegali. La procedura di ricorso di Apple e Irlanda presso l’Unione europea potrebbe richiedere diversi anni per il completamento: se la sentenza verrà confermata si tratterà del più grande recupero tasse di sempre.