fbpx
Home MacProf Emulazioni, virtualizzazione, Mac e Windows Windows ARM può finalmente emulare le app Intel a 64 bit

Windows ARM può finalmente emulare le app Intel a 64 bit

Microsoft ha presentato la prima build pubblica di Windows 10 on ARM con la quale è possibile avviare in emulazione applicazioni Intel a 64 bit. Finora Windows 10 on ARM non consentiva di avviare app a 64 bit (x64), uno dei limiti di Surface Pro X (oltre che di Windows su ARM) che impedisce agli utenti di questa macchina e sistema operativo di accedere allo sterminato parco software per PC Windows scritto per processori x86 di Intel o AMD. L’utente può avviare app a 64 bit (ARM64), a 32 bit (ARM32) o a 32 bit (x86).

Windows 10 per ARM integra un meccanismo di emulazione delle istruzioni x86, offrendo funzionalità sulla falsariga di quanto è possibile fare con Rosetta 2 su macOS. Le istruzioni X86 vengono “tradotte” in istruzioni ARM; un sistema di caching mantiene le traduzioni comuni in memoria e dovrebbe garantire buone prestazioni.

windows arm 64 bit

«In questa preview, è possibile installare le app x64 dal Microsoft Store o da qualsiasi altro luogo di vostra scelta» scrive Microsoft. «Potete provare le app chiave per la produttività solo x64 come Autodesk Sketchbook, così come giochi quali Rocket League. Altre applicazioni, come Chrome, che oggi vengono eseguite su ARM64 come applicazioni a 32 bit, possono essere eseguite a 64 bit utilizzando la nuova capacità di emulazione x64».

Microsoft ribadisce che l’update è ancora in sviluppo e richiede tempo per il completamento. L’update di Windows 10 con la nuova funzionalità è per il momento disponible solo per gli Insider che utilizzano le build Windows del canale Dev. La build in questione è la numero 20277: si tratta di un update opzionale e non è installato in automatico. La multinazionale di Redmond raccomanda di installare i più recenti driver video di Qualcomm e di scaricare la preview di ARM C++ redistributable: naturalmente questa operazione non sarà necessaria quando l’udpate sarà disponibile in versione definitiva per tutti.
Già disponibile un tool per installare facilmente Windows 10 ARM sui Mac con Apple SiliconCon questo annuncio, Microsoft affronta una volta per tutte il problema della trasparenza nel livello di emulazione. Nei prossimi mesi gli utenti di macchine ARM non dovranno più preoccuparsi della compatibilità delle loro applicazioni con una particolare architettura. Ora si spera che risolvi anche il problema delle prestazioni, decisamente sotto tono per quanto riguarda l’emulazione x86 su Windows. Il lavoro fatto da Apple sui Mac con CPU M1 è da questo punto di vista impressionante.

È già stato trovato un sistema per installare Windows ARM sui nuovi computer Apple con processore Apple Silicon M1: ne abbiamo parlato qui. Microsoft non ha ancora annunciato se e quando permetterà agli utenti dei Mac ARM di installare Windows, in ogni caso i lavori in corso per l’emulazione a 64bit delle app per Intel lasciano ben sperare.

Per tutti gli articoli di macitynet che parlano dei Mac ARM con processore Apple Silicon M1 si parte da questa pagina. Macitynet ha recensito Mac mini con processore Apple M1 in questo articolo.

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,983FansMi piace
93,611FollowerSegui