Linux, una minaccia per MacOs X?

di |
logomacitynet696wide

Se Jobs dovesse finire nella trappola in cui, con Copland, sono finiti i suoi predecessori, se Mac OS X dovesse fallire, Linux potrebbe non essere poi piu’ considerato cosi’ “alternativo”. IBM non la pensa cosi’…

IBM intende investire 200 milioni di dollari in Europa per promuovere il sistema operativo Linux. IBM aprira’ 7 centri per lo sviluppo e concretizzera’ delle parternship con aziende concentrate su Linux. In questi centri saranno cosi’ disponibili per gli sviluppatori risorse hardware, software e umane. In questo modo IBM spera di rendere Linux il sistema operativo d’elezione per le applicazioni “business”. IBM inoltre formera’ una partnership con Logix, il distributore francese di software e hardware che ha acquisito i diritti per Red Hat. Logix, in base agli accordi, vendera’ soluzioni Linux solo su sistemi IBM. Ma IBM non e’ il solo dei colossi a mostrare un deciso interesse su Linux: anche Dell Computer per esempio, ha annunciato che sta espandendo il suo supporto tecnico per il software open-source, ponendolo allo stesso piano del supporto per Windows di Microsoft.

[A cura di Beniamino Cenci Goga]