Motorola, ecco i telefoni di domani

di |
logomacitynet696wide

Motorola presenta una serie di telefoni cellulari avanzati. Tra di essi anche “Q”, il RAZR che si veste da smartphone per sfidare Treo e Blackberry.

La conferenza tenuta ieri da Motorola ha forse deluso le attese di coloro che attendevano annunci in merito al lancio del Mactorola, ma non è stata certo arida di novità  per la casa guidata da Ed Zander. Tra ieri e oggi, infatti, una serie di comunicati con il marchio delle alette hanno invaso le redazioni dei giornali portando a conoscenza della stampa molti interessanti progetti che bollono in pentola a Schaumburg.

Quello che più di altri sembra in grado di stuzzicare la fantasia è “Q”, un telefono cellulare intelligente, basato sugli stilemi del RAZR (case sottilissimo, design raffinato e look esclusivo – si veda la foto a fondo pagina) esportati nel campo dei telefoni evoluti. Si tratta infatti di un vero e proprio smartphone, basato su Windows Mobile 5.0 dotato di tastierino QWERTY e ricco di funzioni multimediali e per l’ufficio mobile. Tra le caratteristiche da segnalare anche macchina fotografica da 1.3 megapixel, altoparlanti stereo, Bluetooth, riconoscimento vocale, schemo da 320X240 pixel, slot per scheda Mini SD. Il tutto in un dispositivo di appena 117 x 64 x 12mm e pesante 115g. Secondo molti osservatori il “Moto Q” rappresenta una seria sfida per il Blackberry di RIM e per il Treo di Palm.

Accanto al “Q”, che dovrebbe essere rilasciato nei primi mesi del prossimo anno, Motorola ha presentato anche altri tre telefoni: l’A910, l’A728 e l’A732.

Il primo è un telefono a conchiglia basato su sistema operativo Linux e dotato di connettività  Wi-Fi. Grazie alla tecnologia UMA il telefono è in grado di mantenere una comunicazione passando dalla rete Wi-Fi alla rete cellulare senza perdere la comunicazione dati.

Il modello A728 è un altro cellulare Linux pensato per il pubblico professionale che include riconoscimento della scrittura e riconoscimento vocale, una rubrica appuntamenti, dizionario PowerWord e Yahoo Messenger.

Infine l’A732, un telefono a barretta e tastiera a scomparsa, permette di scrivere il testo disegnando con le dita le lettere sulle tastiera. Un software interpreta il gesto, si adatta al tipo di scrittura e lo trasforma in caratteri che vengono utilizzati per messaggi di testo o e-mail.

Motorola ha poi presentato anche una serie di gadget e tecnologie tra cui si può segnalare Razwire, un paio d’occhiali realizzati in collaborazione con Oakley e dotati di auricolare Bluetooth, Ojo, un videotelefono che registra chiamate in video e permette di allestire una segreteria con messaggi sempre in video e una serie di soluzioni per il WiMAX.