Questo sito contiene link di affiliazione per cui può essere compensato

Home » Macity - Apple » AggiornaMac » Sim City 4: la recensione

Sim City 4: la recensione

Pubblicità

Diventare il sindaco di una città  moderna e gestirla sotto ogni aspetto. E’ questo l’obiettivo dell’ultimo gioco della serie Sim City che raggiunge nuove vette di perfezione per quanto riguarda la grafica e il controllo di tutti i parametri. Il gioco è completamente in italiano e dispone anche di tutorial per un corso accelerato da “primo cittadino”.
Leggete la recensione completa con immagini a cura di Filippo Ciarlora.

Confezione


La confezione è costituita da una piccola scatola di cartone sulla cui parte anteriore, oltre al titolo del gioco, vi sono disegnati un certo numero di palazzi in costruzione, alcuni grattacieli, delle strade, ponti ed addirittura uno stadio con tanto di fuochi artificiali.
La copertina si può anche aprire come una normale pagina con all’interno una serie di schermate del gioco con le sottostanti descrizioni tecniche del prodotto.
Sulla parte dietro troviamo altre quattro schermate, lo slogan del gioco (costruisci e fai funzionare la tua città) e l’indirizzo internet della software house che distribuisce la versione per Mac: Aspyr. Sulla parte sotto troviamo, come di consueto, i requisiti minimi di sistema (è richiesto almeno MacOS X 10.2).


All’interno della confezione c’è una custodia in plastica che contiene i due cd di SimCity 4, la cartolina postale per la registrazione facoltativa ed un manuale illustrato di circa 45 pagine (in lingua inglese).
Fortunatamente tutta l’interfaccia, menu ed istruzioni all’interno del gioco sono completamente in ITALIANO.
Per quanto riguarda l’installazione basta un doppio clic sull’icona “SimCity Installer” del cd 1 e seguire le istruzioni a video (ci verrà chiesto di digitare il codice che si trova sulla confezione e di inserire il cd 2).
Voto: 4,5 su 5

 

Storia e scopo del gioco

SimCity 4 è la quarta versione di un gioco che ha praticamente dato il via al genere gestionale su computer (la prima versione di SimCity risale addirittura al 1990).
In Sim City 4 abbiamo un compito di alta responsabilità: come sindaci dobbiamo scegliere una regione su cui fondare la nostra città ed iniziare a costruirla partendo completamente da zero.
Dovremo bonificare e modellare il terreno (disboscamenti, scavi, piantare alberi, ecc.), creare le zone residenziali dove andranno a vivere gli abitanti, le zone commerciali (uffici, negozi e servizi), quelle industriali (fabbriche, industrie, stabilimenti, ecc) e quelle agricole.
Ci preoccuperemo inoltre di dotare la città dei sistemi di trasporto di cui i cittadini hanno bisogno come le strade principali, ferrovie, metropolitane, tramvie, autostrade, aeroporti e porti navali.


Il nostro compito sarà anche quello di fornire alla città anche i principali servizi come gli impianti elettrici (costruendo i vari tipi di centrali idroelettriche, a vento, ecc.), idrici (pompe per la raccolta, tubature degli acquedotti, ecc.), smaltimento (inpianti fognari) e tutte quelle strutture indispensabili al buon funzionamento della comunità ( scuole, stazioni di polizia, vigili del fuoco, ospedali, parchi, prigioni, monumenti, impianti sportivi, biblioteche ed edifici speciali come ad esempio i padiglioni per le fiere e le manifestazioni).
Questi naturalmente sono solo gli aspetti principali a cui dovremo stare attenti in fase di costruzione, anche se lo scopo principale del gioco resta la parte gestionale.
L’aspetto più importante da considerare infatti è il bilancio della città, fondamentalmente dobbiamo fare in modo che esso rimanga in attivo (cioè che le entrate siano maggiori delle uscite).

La maggior parte delle spese riguarda ovviamente la realizzazione, manutenzione e gestione di tutti gli impianti di pubblica utilità (impianti idrici, elettrici, strade, ecc.) ma anche da eventuali accordi con le città vicine (ad esempio possiamo acquistare acqua ed energia elettrica dagli altri paesi oppure servirci di servizi esterni alla città).
La maggior parte dei guadagni invece viene dalle tasse pagate dagli abitanti della città, dalle industrie e dal commercio ma anche in questo caso da accordi con le città vicine.
Tanto per fare esempio potremo ospitare sul nostro territorio strutture ed impianti di smaltimento di sostanze tossiche (alzando molto le entrate comunali ma anche il livello di inquinamento), stutture militari oppure accettare che i rifiuti delle città vicine sulle nostre discariche.
Tutti questi accordi naturalmente alzeranno moltissimo le nostre entrate anche se porteranno dei lati negativi (inquinamento, degrado e svalorizzazione del territorio, la città diviene meno vivibile, ecc.).

Oltre a queste caratteristiche dovremo poi gestire tutti gli aspetti pratici di una vera città: la gestione del troppo traffico, stare attenti al livello di inquinamento di aria ed acqua, tenere il più basso possibile il tasso di criminalità e così via.
Una delle principali novità di questa quarta versione riguarda il rapporto con gli abitanti, ebbene, dovremo tenere conto anche del livello di gradimento dei cittadini, del loro stato di salute, divertimento, educazione e soddisfazione.
Fortunatamente nel corso del gioco potremo contare anche sull’ottimo apporto dato dai consiglieri comunali che ci daranno utilissimi consigli sul da farsi per non mandare subito sul lastrico la nostra città.
In Sim City 4 quindi dobbiamo costruire la città in ogni sua parte e governarla in ogni suo aspetto.
Voto: 5 su 5

Grafica e audio
La veste estetica è stata completamente rinnovata in ogni sua parte grazie all’adozione di un nuovo motore grafico che pone SimCity 4 decisamente su un livello superiore rispetto al precedente SimCity 3000.
La visuale di gioco tuttavia rimane in prospettiva isonometrica con alcuni elementi sia in 3D sia che in 2D, cioè un tipo di grafica mista che è comunque di notevole impatto soprattutto quando la città assume dimensioni considerevoli.

Ci sono piaciuti soprattutto i numerosi monumenti che si possono inserire per dare vanto e lustro alla città come ad esempio la statua della libertà, la rampa di lancio con la navetta spaziale Shuttle, la montagna di Hollywood e tanti altri ancora.

Tutte le strutture e gli edifici hanno un ottimo livello di dettaglio e ci sono anche dei gradevoli particolari visivi come l’effetto del fuoco e del fumo (soprattutto negli incendi), degli agenti atmosferici (pioggia, fulmini, nebbia, eruzioni vulcaniche, i robot che attaccano e distruggono la città, ecc.) e delle luci nella fase notturna (lampioni, i fari delle strutture, le luci dei cartelloni pubblicitari e degli edifici, i fari delle auto, ecc.).
Molto buoni anche i colori che caratterizzano gli sfondi (manti erbosi, foreste, montagne rocciose).
Un po’ meno esaltante invece la parte audio che ha comunque delle discrete musichette di sottofondo (anche se un po’ ripetitive) e vari effetti sonori come i rumori che provengono dalla città (il traffico, il rumore delle industrie, ecc.).
Voto: 4 su 5

Giocabilita’
Una volta avviato SimCity, dopo il filmato di apertura, si accede alla schermata dove possiamo scegliere la regione su cui edificare la nostra nuova città.
Di regioni ne abbiamo qualcuna già disponibile (MaxisLand, New York, Berlino, ecc.) ma possiamo crearne delle nuove oppure importarle da internet.
Noi consigliamo a tutti, esperti e non, di iniziare con i due tutorial in particolare quello del Sindaco.
Questi tutorial sono utilissimi a tutti i giocatori sia per prendere confidenza con l’interfaccia di gioco (ottima e funzionale) sia per meglio comprendere i concetti chiave del gioco.
I due tutorial infatti sono realizzati in maniera eccellente e mettono subito il giocatore, anche inesperto, a proprio agio mettendo in risalto i punti chiave per avere successo nella condotta della città.
Tornando all’interfaccia dobbiamo dire che è realizzata in maniera molto funzionale ed è quasi perfetta (forse invade un po’ troppo l’area di gioco ma possiamo comunque farla apparire e scomparire durante una partita), sulla parte sinistra dello schermo abbiamo i pulsanti che ci permettono di costruire tutti i vari servizi (paesaggio, creazione delle zone, trasporti, servizi ed impianti, edifici civici, ecc.) e altri due (uno di demolizione per togliere le strutture ed uno di emergenza per mandare soccorsi nei vari punti della città).

Nella parte bassa abbiamo una minimappa, i pulsanti per lo zoom e per girare la visuale, i tasti per il controllo della velocità di gioco (azione, pausa, ecc.), una barra di testo per le notizie riguardanti l’andamento della città, il punto di domanda per attingere alle informazioni di qualsiasi oggetto presente nello schermo (edifici, strade, cittadini, strutture, ecc.) e tre pulsanti : modalità Dio, modalità Sindaco e modalità Mio Sim.
Il pulsante modalità Dio permette di eliminare definitivamente una città, di modellare a piacere il terreno (solo prima di fondare la città), di inviare disastri sulla (tornadi, terremoti, eruzioni vulcaniche ed addirittura attacchi da parte di robot!), di livellare i confini e di controllare l’avvicendamento del giorno e della notte (possiamo scegliere, oltre al normale avvicendamento giorno/notte, se vogliamo che sia sempre giorno o sempre notte).
Il pulsante modalità Sindaco ci permette di controllare tutto l’aspetto gestionale della città: tenere sotto controllo il budget delle entrate e delle uscite, visionare i grafici dell’andamento, vedere cosa ci dicono i consiglieri comunali e così via.
Il pulsante modalità Mio Sim invece ci consente di monitorare cinque cittadini presi come modello campione e seguirli per vedere le tendenze ed i gusti della gente.
Per giocare a SimCity si usa solo il mouse ed alcune utili scorciatoie da tastiera.
L’unico aspetto negativo del gioco è dato dalla eccessiva pesantezza del gioco su configurazioni poco potenti soprattutto quando la città è molto vasta. Basti pensare che anche sulla configurazione da noi provata, che soddisfa ampiamente i requisiti di sistema dichiarati SimCity 4, non ha girato molto bene. Questo a dire la verità ci è sembrato un po’ strano soprattutto considerando che altri giochi recenti, seppure con una grafica più impegnativa, non hanno avuto nessun problema (forse il problema si risolve aggiungendo ulteriore memoria RAM).
Voto: 4 su 5

Interesse

 

Chi è appassionato del genere gestionale troverà in SimCity 4 pane per i propri denti in quanto si tratta di un gioco con il quale è possibile impostare infiniti parametri e varianti di gioco.
All’inizio ci divertiremo a costruire la nostra città dotandola di tutto ciò che serve (impianti, strade, trasporti, servizi pubblici, strutture, ecc.) poi dovremo passare all’aspetto gestionale e governare il tutto in modo che il bilancio non vada troppo in passivo.
Per quanto riguarda la longevità dobbiamo dire che in SimCity 4 ogni partita è diversa dall’altra e le tantissime possibilità di impostare la partita a nostro piacimento ci regalano un gioco che non si esaurisce mai.
Inoltre, possiamo anche scaricare da internet città create da altri utenti e questo non fa altro che migliorare questo importante aspetto.

Voto: 5 su 5

Pregi
– Gli aspetti simulativi e gestionali sono pressoche’ perfetti

– Longevità ai massimi livelli
– Il gioco è completamente in italiano

Difetti
– Per giocare al meglio ci vuole un Mac abbastanza recente

Considerazioni finali
SimCity 4 ci offre l’opportunità di diventare Sindaci e fondare una città tutta nostra da poter poi gestire e governare; tutto questo è un vero e proprio paradiso per gli appassionati del genere gestionale e ci troviamo di fronte al miglior gioco di questo genere.
Chi ha già giocato ai precedenti episodi non dovrebbe lasciarsi sfuggire questa quarta edizione che rasenta quasi la perfezione per quanto riguarda l’aspetto simulativo e gestionale.
Tuttavia SimCity 4 si rivela essere abbastanza adatto (seppure già il concetto di gioco dei gestionali non sia tra i più semplici) anche ai giocatori non troppo esperti grazie all’ottima interfaccia di gioco ed ai due tutorial molto esplicativi.
In definitiva si tratta di un prodotto adatto a tutti quei giocatori che amano riflettere e gestire delle situazioni senza pensare troppo all’azione.
Voto: 4,5 su 5


 
Nome Gioco SimCity 4
Produttore e Sito Aspyr Media
Distribuito in Italia da: Upware
Prezzo al Pubblico 65 EURO IVA compresa
Requisiti di sistema – Processore PowerPC G3 o G4 a 500 Mhz e superiore
– 256 MB di memoria Ram (256 sotto OS X)

– Scheda video Ati Radeon o Nvidia GeForce con 32 Mb
– MacOS 10.2 e successivi
Provato con questa configurazione: eMac G4 700 Mhz, 384 MB di Ram, nVIDIA GeForce 2con 32MB VRAm, Mac OS X 10.2.2
Eta’ dei giocatori Per tutte le età
Confezione Multipiattaforma NO

Offerte Apple e Tecnologia

Le offerte dell'ultimo minuto le trovi nel nostro canale Telegram

Top offerte Apple su Amazon

GLi AirPods Pro di 2ª generazione con ricarica USB-C

Per gli Airpods Pro è il minimo storico, solo 219€

Amazon abbassa il prezzo degli Airpods Pro 2 con USB-C, li pagate 219 €, il 21% meno del prezzo Apple e il minimo storico
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità