Nella penuria di LCD cellulari concorrenti dei computer

di |
logomacitynet696wide

La penuria di schermi LCD che affligge da tempo i computer portatili e dei monitor a schermo piatto potrebbe presto affliggere anche il settore dei telefoni cellulari provocando un rallentamento della loro distribuzione nei canali
Anche in questo caso, come per il settore delle CPU, non si tratterebbe tanto di problemi nell’approvvigionamento dei fogli da cui vengono ricavati i display, ma dell’incapacità  da parte dei produttori di fare fronte alla richiesta dei chip indispensabili al funzionamento degli stessi. Lo ammette Sharp, uno dei maggiori produttori al mondo di queste componenti, secondo cui la situazione sta raggiungendo livelli di allarme “e uno dei fattori determinanti – afferma Joel Pollack in un’intervista a ZDNet – è proprio la crescita esplosiva delle vendite dei telefoni cellulari”. Al momento società  come Nokia, Ericsson e Motorola sostengono di non essere in situazione critica ma alcuni analisti indipendenti credono che ben presto il problema si manifesterà  in tutta la sua gravità . A peggiorare la situazione la grande richiesta che arriva anche dal settore dei portatili (in Giappone il 50% dei computer ha schermi a cristalli liquidi) e la transizione verso la tecnologia TFT che è più avanzata rispetto a quella LCD usata sui cellulari. Nessuno, infatti, nonostante l’enorme domanda vuole costruire una fabbrica per chip che ben presto diventeranno obsoleti.