1Password ai dipendenti Apple? Non è una novità

1Password è già da tempo scaricabile da tutti i dipendenti Apple

La voce circolata ieri sull’interesse di Apple per l’app 1Password è senza fondamento: la multinazionale di Cupertino consente da tempo ai propri dipendenti di scaricare l’utility per la gestione delle password, insieme ad alcune delle utility più famose e apprezzate dell’universo Mac

Ieri è circolata voce di un accordo tra AgileBits – software house che sviluppa 1Password – apprezzatissima app per la gestione delle password – e Apple, azzardando anche ipotesi sul possibile interesse di Apple nell’acquisire l’azienda.

Dall’account ufficiale Twitter, AgileBits ha smentito le voci sull’acquisizione ma non ha smentito le voci che riferiscono della distribuzione dell’app 1Password a 123.000 dipendenti Apple.

Il francese Macg spiega che i dipendenti di Apple hanno già come benefit (oltre ad utility dedicate alla Salute e ai viaggi) l’uso di questa app. È elencata nella sezione “The Source” su un sito con software a loro riservati. Qui i dipendenti di Apple possono scaricare non solo 1Password e il suo concorrente Dashlane ma anche Parallels Desktop, DaisyDisk, Fetch, CrossOver, iStat Menu, Soulver e altre utility ancora.

The Source

A quanto pare 1Password può essere usato dai dipendenti Apple ma anche dai loro familiari grazie a licenze utilizzabili singolarmente o da più persone di una famiglia, valide 3 anni. Per Dashlane la licenza è valida addirittura 80 anni (!). Non è chiaro dunque a cosa facesse riferimento BGR riportando la notizia delle licenze 1Password per i 123.000 dipendenti di Apple.

A febbraio dello scorso anno, AgileBits ha spiegato che sfrutta Hugo, un generatore di siti statici, per ospitare la documentazione di supporto permettendo di gestire con facilità le varie pagine in più lingue.

L’app 1Password è disponibile per Mac su Mac App Store, anche in versione iOS per iPhone e iPad, oltre che per Android e Windows.