fbpx
Home iPhonia Apple Watch Apple brevetta la tecnologia per misurare il glucosio con Apple Watch

Apple brevetta la tecnologia per misurare il glucosio con Apple Watch

Non è la prima volta che leak e rumor accostano Apple Watch al monitoraggio del glucosio, il tutto in modo non invasivo, bensì semplicemente tramite i sensori posteriori dello smartwatch della Mela. Una serie di nuove domande di brevetto verrebbero confermate le recenti affermazioni secondo cui Apple introdurrà la possibilità per un futuro Apple Watch di monitorare il glucosio utilizzando la radiazione elettromagnetica terahertz senza la necessità di prelievo del sangue.

Rapporti recenti hanno affermato che Apple Watch Serie 7 in arrivo quest’anno avrà la capacità di monitorare il glucosio per determinare i livelli di zucchero nel sangue – senza la consueta necessità di prelevare il sangue da un paziente.

Questa è la tecnologia che molte aziende mediche stanno perseguendo, ed è una di quelle che Apple ha precedentemente studiato per diversi anni. Ora, tuttavia, sono state rivelate una serie di quattro nuove domande di brevetto correlate, che insieme mostrano l’ultima proposta di Apple per un tale sistema in Apple Watch.

Nessuno dei quattro brevetti menziona espressamente la parola glucosio, né le parole “zucchero nel sangue”. Tuttavia, propongono tutti sistemi che utilizzano la spettroscopia di assorbimento, la stessa tecnologia impiegata in tutte le proposte di sistemi non invasivi per il monitoraggio del glucosio.

Apple sta sviluppando una nuova tecnologia per sensori di radiazioni terahertz per il monitoraggio non invasivo del glucosio

“Terahertz Spectroscopy and Imaging in Dynamic Environments with Performance Enhancements Using Ambient Sensors”, è la principale nuova domanda di brevetto, con le altre tre varianti correlate a questa. Tutti e quattro sono attribuiti principalmente alla stessa squadra di inventori e tutti si occupano dell’uso di un’onda elettromagnetica come parte del sistema.

Le proposte precedenti hanno visto varie implementazioni che utilizzano la luce per rilevare “gas, salute/qualità di materiali liquidi o solidi”, ma Apple sostiene che ci sono dei limiti. Oltre alle preoccupazioni sulla precisione, c’è anche il problema del consumo di energia su piccoli dispositivi come un orologio.

Ad esempio, l’integrazione di un sensore di gas su un dispositivo elettronico richiede un’apertura o un buco per consentire all’aria di fluire sul sensore di gas in modo che il gas stesso possa essere rilevato, afferma Apple. L’apertura, ovviamente, potrebbe compromettere la impermeabilità del dispositivo. Inoltre, la dimensione dell’apertura stessa potrebbe essere limitata dalla ricerca di un compromesso tra fattore di forma e capacità di rilevamento del gas.

Un altro problema per Apple, inoltre, potrebbe essere quello dello spazio: non sembra essercene poi molto su Apple Watch:

L’integrazione di più sensori sul dispositivo elettronico di consumo per rilevare gas, liquidi e materiali solidi aumenterebbe le dimensioni e il costo del dispositivo elettronico di consumo

Infine, Apple afferma che molti dei sensori odierni “hanno un elevato consumo di corrente nei periodi di inattività per mantenere le proprietà del sensore”. Ad esempio, alcuni hanno “elementi riscaldanti che vengono utilizzati per mantenere una certa temperatura del sensore in ogni momento”. In altri termini, l’autonomia ne risentirebbe molto, anche nei periodi di inattività, dove il sensore dovrebbe comunque rimanere pronto per essere utilizzato al bisogno.

Particolare del brevetto è che mostra un sistema di spettroscopia di assorbimento.
Mentre le proposte precedenti erano sistemi ottici che trasmettono la luce con proprietà note attraverso un campione, come la pelle di un utente, la nuova proposta di Apple sembra funzionare allo stesso modo, tranne per il fatto che utilizza la radiazione elettromagnetica terahertz. In sostanza trasformerebbe Apple Watch in un dispositivo di spettroscopia radio, che opera a brevissimo raggio.

Un trasmettitore del dispositivo elettronico emette un’onda elettromagnetica (EM) in una banda di frequenza terahertz (THz) in un ambiente dinamico. Un ricevitore del dispositivo elettronico riceve un’onda EM riflessa dall’ambiente. Viene determinata una risposta spettrale dell’onda EM riflessa che include spettri di assorbimento che sono indicativi del mezzo di trasmissione nell’ambiente. Gli spettri di assorbimento vengono confrontati con gli spettri di assorbimento noti dei mezzi di trasmissione bersaglio

Nel brevetto Apple si riferisce ripetutamente a un “dispositivo elettronico”, invece che menzionare espressamente Apple Watch, così ampliando anche il campo di applicazione della sua proposta. Mentre la spettroscopia di assorbimento è il modo in cui verrebbe eseguito il monitoraggio del glucosio non invasivo, Apple afferma che questa proposta ha anche a che fare con il monitoraggio della salute generale, come la rilevazione del cancro della pelle e altri disturbi della pelle.

Apple sta sviluppando una nuova tecnologia per sensori di radiazioni terahertz per il monitoraggio non invasivo del glucosio

Se la proposta di Apple dovesse funzionare, significa ovviamente che il monitoraggio del glucosio potrebbe essere effettuato come procedura non invasiva; non solo, significherebbe anche che Apple Watch potrebbe monitorare continuamente i livelli e avvisare di cambiamenti significativi l’utente.

Questo non sarebbe certamente accurato come, ad esempio, il monitoraggio con macchinari in un ospedale, ma fornirebbe lo stesso tipo di informazioni continue che si sono rivelate così utili con il monitoraggio della frequenza cardiaca che – per inciso – in diverse occasioni ha contribuito a salvare la vita di diverse persone. Tuttavia, la generazione di segnali RF terahertz e il rilevamento accurato sono ancora una tecnologia relativamente nuova. Al momento non è chiaro a quale punto dello sviluppo si trovi effettivamente Apple e se sarà proprio questa la tecnologia che impiegherà in un futuro Apple Watch per monitorare il glucosio nel sangue, in ogni caso occorre rilevare che questi brevetti risultano in linea con quanto indicato in precedenza dalle anticipazioni.

L’imaging e il rilevamento di Terahertz, ricorda anche appleinsider, non sono radiazioni ionizzanti, a causa delle basse energie coinvolte. Si prevede che qualsiasi impatto sul tessuto sia solo come effetto termico, simile alle emissioni di radiofrequenza esistenti nei telefoni cellulari e simili. La tecnologia ha applicazioni più ampie nelle immagini mediche, e può essere teoricamente utilizzata nella trasmissione dei dati e nell’imaging di sicurezza.

In questo articolo di macitynet i consigli su quale Apple Watch scegliere tra Apple Watch Serie 6 contro Apple Watch SE e Apple Watch 5. Tutti gli articoli dedicati all’indossabile di Apple sono disponibili nella sezione dedicata di macitynet, invece per tutte le notizie che parlano di smartwatch si parte da qui.

Offerte Speciali

Come acquistare MacBook Air M1 a rate su Amazon con carte ricaricabili

Mac Book Air M1 512 GB su Amazon a 1279 Euro

Il modello di MacBook Air M1 con disco più grande da 512 GB è in offerta su Amazon. A 1.279 €.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,834FansMi piace
93,215FollowerSegui