Apple cresce ancora: oltre ad Apple Park arriva anche Apple Campus 3

È immenso, futuristico e può ospitare fino a 13mila dipendenti ma Apple Park non basta. La multinazionale dei record continua a crescere e poco distante dalle due sedi più celebri è in dirittura di arrivo AC3, sigla di Apple Campus 3

apple campus 3 2

Per anni l’attenzione è stata concentrata su Apple Park ma l’impressionante crescita della multinazionale di Cupertino non si manifesta solo in vendite e risultati record: è infatti in dirittura di arrivo anche un Apple Campus 3. Anche se negli scorsi mesi Apple ha annunciato che costruirà una nuova sede negli Stati Uniti ma non in California, Apple Campus 3 a Sunnyvale, quindi in piena Silicon Valley, è un progetto noto fin dal 2015 ma di cui non sono trapelate ancora informazioni dettagliate.


Ora però la struttura di Sunnyvale è praticamente completata e ormai non manca molto all’insediamento dei primi dipendenti. Indicato con la sigla AC3 l’edificio era originariamente noto come Central and Wolfe, dal nome delle due strade vicine: Apple Campus 3 si trova a solamente 6 km di distanza circa sia dal quartiere originale storico in One Infinite Loop sia dal nuovo e fiammante Apple Park. Nella stessa zona la società ha affittato diversi altri edifici e capannoni, strutture presumibilmente impiegate per Project Titan e altri progetti segreti nel campo automotive.


Secondo i dati del progetto Apple Campus 3 sorge su un’area di oltre 71.500 metri quadrati e sembra potrà ospitare fino a 3.000 dipendenti. Emerge una notevole differenza rispetto a uno dei progetti iniziali che prevedeva un tetto interamente adibito a spazio verde, con piante e vegetazione, sostituito nell’edificio finale con tradizionali cupole.


I lavori pressoché ultimati sono documentati dalle fotografie pubblicate da AppleInsider, alcune delle quali riportate in questo articolo. Anche in questo caso si tratta di edifici di forma circolare collegati da una serie di punti: anche se lo stile sembra richiamare Apple Park, in realtà si tratta di un progetto indipendente avviato da altre società e poi ceduto con un contratto di leasing ad Apple.