Cook «Apple dona una percentuale sulle vendite di iPhone 7 rosso in Cina»

In Cina non c’è il marchio (Product)RED per iPhone 7 rosso ma Tim Cook conferma: Cupertino dona una percentuale sulle vendite in ogni paese, anche in Cina, per la lotta contro HIV e AIDS

Solamente in Cina Apple non applica il marchio (Product)RED al nuovo iPhone 7 rosso, ciò nonostante anche in questo Paese Cupertino devolve in beneficienza una percentuale delle vendite al Global Fund per la lotta contro HIV, AIDS e altre malattie infettive. La precisazione arriva direttamente da Tim Cook, amministratore delegato di Apple, rispondendo a una mail di MacRumors. Ricordiamo che nelle scorse ore l’assenza dell’indicazione (Product)RED nel nuovo iPhone rosso in Cina aveva dato il via a ipotesi e speculazioni.

iphone rosso
Nel paese l’argomento HIV e AIDS è molto delicato, così come lo sono molte altre tematiche riguardanti il sesso, ma l’assenza del logo potrebbe dipendere anche da altre ragioni, tra queste il divieto per legge di coinvolgere organizzazioni non profit e relativi marchi in operazioni commerciali e pubblicità. Alla domanda se Apple devolverà parte del fatturato di iPhone 7 rosso in Cina per la lotta contro le malattie infettive, Tim Cook risponde e precisa che questo avviene ovunque «Doniamo al Global Fund per ogni iPhone 7 e iPhone 7 Plus che vendiamo in ogni paese del mondo».

iPhone 7 e 7 Plus (Product)RED sono di fatto i primi iPhone di sempre proposti in colorazione rossa per questa campagna umanitaria di cui Cupertino è il più grande finanziatore: fino a oggi Apple ha raccolto e devoluto per la causa oltre 130 milioni di dollari. L’assenza del logo in Cina rappresenta così un semplice adeguamento a mercato e legislazione locali, una calibrazione che Apple applicherà anche a spot e pubblicità per tenere sempre più in considerazione le diversità e gli interessi socio culturali nei diversi paesi in cui opera.

I nuovi iPhone 7 e 7 Plus (Product)RED si potranno ordinare a partire da venerdì 24 marzo.

iPhone 7 rosso cina