Dentro iPhone 2019 atteso un pezzo di Galaxy Note 10 e Galaxy S10

A partire da iPhone X fino alla generazione attuale Apple ha impiegato schermi OLED ad hoc. Sembra che questo non avverrà per i nuovi iPhone 2019 in arrivo

iPhone 2020 sarà una rivoluzione

Gli iPhone 2019 OLED attesi il 10 settembre avranno schermi OLED molto simili se non addirittura identici a quelli che Samsung ha impiegato per Galaxy S10 e anche per il nuovo top di gamma Galaxy Note 10.

Si tratterebbe comunque di un cambiamento rispetto a quanto avvenuto finora, questo perché da iPhone X fino agli attuali iPhone XS e XS Max, Cupertino avrebbe invece impiegato un set di materiali e pannelli OLED su misura, indicati con la sigla LT2, diversi da quelli utilizzati dal colosso sudcoreano nei propri terminali top di gamma.

Per i nuovi iPhone 2019 OLED, che potrebbero chiamarsi iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro Max, la pubblicazione sudcoreana TheElec indica un set di materiali e pannelli OLED contraddistinti dalla sigla M9. La stessa sigla per materiali e schermi che Samsung sta impiegando in Galaxy S10, S10+ oltre che in Galaxy Note 10 e Note 10 Plus.

iPhone 2019 senza segreti, eccoli in videoPer il momento dalle fonti di settore non emergono le motivazioni di questa scelta. Secondo alcuni la penalità dovuta da Apple a Samsung per non aver rispettato gli ordinativi minimi promessi di schermi OLED, avrebbe ridotto lo spazio di manovra di Cupertino nelle trattative.

In ogni caso evitando materiali e panelli ad hoc per i terminali Apple, adottando invece componenti e schermi già impiegati per i terminali top Samsung, è un manovra in grado di ridurre sensibilmente i costi di produzione, oltre a permettere al costruttore economie di scala più ampie, con ordinativi più elevati di componenti identiche presso gli stessi fornitori.

Trattandosi di una indiscrezione che proviene dalla sterminata catena di approvvigiornamento Apple deve essere accolta con cautela. Naturalmente anche nel caso in cui Apple impiegasse negli iPhone 2019 OLED gli stessi materiali utilizzati per gli OLED di Galaxy S10 e Note 10, risoluzione, specifiche e qualità video complessiva potrebbero differire anche sensibilmente.

I primi render iPhone 11 che fanno amare design e protuberanza posterioreQuesto perché da sempre Cupertino riserva attenzione particolare a chip, circuiti e algoritmi dedicati alla gestione di schermo e video, così come alla calibrazione colore, refresh e così via. Pur impiegando panelli costruiti da Samsung, al lancio iPhone X e poi anche iPhone XS e XS Max sono stati indicati come gli smartphone con il migliore OLED in commercio, primato praticamente detenuto tutti gli anni da Apple anche per gli iPhone top di gamma con schermo LED.

Apple potrebbe presentare i successori di iPhone XR, XS Max e XS il 10 settembre. Nello stesso periodo è atteso il rilascio di iOS 13, macOS 10.15, watchOS 6.