In macOS 12.3 riferimenti alla tecnologia Ultra Wideband

macosmonterey25ottobre

Nella beta di macOS Monterey 12.3 – al momento disponibile per sviluppatori e beta tester – Apple ha integrato novità quali Universal Control, il supporto a determinate funzionalità del controller wireless DualSense, la possibilità di aggiornare il firmware delle AirPods direttamente dal Mac e altro ancora.

Il sito 9to5Mac riferisce di file nella beta 1 di macOS 12.3 che lasciano immaginare il futuro supporto della tecnologia ultra wideband (UWB) in arrivo su Mac.

Nell’ultima beta di macOS 12.3 sono presenti framework e daemon (programmi eseguiti in background) di supporto alla tecnologia ultra wideband, strumenti di supporto già di serie negli iPhone con chip U1.

La tecnologia ultrawideband offre il riconoscimento spaziale; è sfruttato ad esempio per risalire alla posizione degli AirPods con l’app Find My ma anche per la rilevazione direzionale degli stessi e altre funzionalità che consentono di tenere conto dell’esatta posizione del dispositivo.

Il chip Ultra Wideband U1 di iPhone 11 è progettato da Apple

Il chip ultrawideband U1 presente negli iPhone 11 e seguenti, è usato per il riconoscimento spaziale consentendo ad esempio con AirDrop suggerimenti basati sul riconoscimento della direzione (il telefono può, in altre parole, determinare precisamente la propria distanza e posizione rispetto ad altri dispositivi Apple che ne sono dotati, un po’ come un GPS, ma a misura di salotto) ed è integrato anche su Apple Watch Series 6 e seguenti.

Il supporto alla tecnologia Ultra Wideband potrebbe essere utile su Mac nell’ambito della Realtà Virtuale/Realtà Aumentata o altri ambiti ancora sui quali Apple sta lavorando.

Articolo precedenteTesla mette l’assicurazione nel Wallet di iPhone
Articolo successivoIl sistema operativo dei NAS Asustor si aggiorna su NFS e scorciatoie tastiera