fbpx
Home Hi-Tech Android World Kuo prevede l’invasione dei lettori di impronte nello schermo

Kuo prevede l’invasione dei lettori di impronte nello schermo

L’ultimo report di Ming Chi Kuo è interessante perché prevede una forte crescita dei lettori di impronte digitali nello schermo degli smartphone nel 2021, allo stesso tempo non vengono fornite indicazioni sui piani di Apple riguardanti questa tecnologia.

Come spesso accade anche questo report di Kuo prende in esame soprattutto il lato fornitura, indicando che la società Xin Juke registrerà una imponente crescita degli ordinativi, con una crescita indicata in percentuale del 100% o addirittura del 200%. Questo si tradurrà in un aumento di unità fino a 200-240 milioni di pezzi.kuo impronte schermo

L’analista spiega anche perché questo succederà. Secondo Kuo Xin Juke diventerà il più grande costruttore di lettori di impronte digitali nello schermo perché gli altri due principali costruttori, Largan e Lianchiuan, hanno cambiato le proprie strategie aziendali, abbandonando gradualmente questo mercato.

Dato che l’analista è ormai considerato da anni il migliore nel prevedere i prodotti futuri in arrivo da Cupertino, risulta quantomeno strano che il nome di Apple e anche iPhone non vengono nemmeno citati nel report, come segnala il sito AppleTerm. Così sembra che, almeno per il momento, i piani di Cupertino per questa tecnologia (sempre più diffusa sui terminali Android) rimangano ancora un mistero.

Con l’introduzione di iPhone X nel 2017, Apple ha gradualmente introdotto Face ID in tutti i suoi telefoni di punta, sostituendolo al lettore di impronte Touch ID integrato nel tasto Home, anche questo rimosso da tempo. Il ritorno a sorpresa di Touch ID è avvenuto quest’anno con l’introduzione di iPad Air di quarta generazione, con i lettore di impronte per la prima volta integrato nel tasto superiore per l’accensione.

iPad Air 4 unboxing mostra il nuovo design e il tasto con Touch ID

Con la pandemia da Coronavirus Face ID risulta poco pratico o inutile perché gli utenti indossano spesso la mascherina. Per questa ragione molti speravano che Touch ID venisse implementato nel tasto di accensione o in un altro pulsante, speranza ora rivolta ai prossimi iPhone 13. Ma nonostante Touch ID e Face ID, Apple ha registrato anche numerosi brevetti che descrivono una tecnologia per integrare il lettore di impronte nel display. Per la risoluzione del mistero occorre attendere ancora.

Tutti gli articoli di macitynet dedicati ai report di Ming Chi Kuo sono disponibili da questa pagina. Tutto quello che c’è da sapere sui nuovi iPhone 12 è riassunto qui. Sulle pagine di macitynet trovate anche le recensioni di iPhone 12 Pro, iPhone 12, iPhone 12 mini e anche iPhone 12 Pro Max.

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

MacBook Pro M1 scontato a 1599 euro per la versione 512GB (uno solo disponibile)

Su Amazon per la prima volta va in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 110 euro sul listino
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,985FansMi piace
93,611FollowerSegui