fbpx
HomeHi-TechAudio / Video / TV / StreamingNetflix e altri vogliono fermare la condivisione password e account

Netflix e altri vogliono fermare la condivisione password e account

Ormai da tempo gli utenti sono abituati alla condivisione di password e account per i principali servizi di streaming, come Netflix, Amazon Prime e altri ancora. In passato il colosso aveva già avvertito di voler cambiare marcia, e adesso sembra essere arrivato il momento della drastica decisione.

I servizi di streaming che hanno da tempo accettato, o quanto meno trascurato, la condivisione di password e account, con questa perdita di potenziali entrate, potrebbero presto introdurre soluzioni per bloccare il sistema di sharing, come riportato da Associated Press nelle scorse ore: mentre Netflix e Disney+ hanno entrambi annunciato i recenti aumenti mensili di un dollaro per le tariffe di abbonamento, gli streamer devono ora, per dirla senza mezzi termini, trovare un modo per ottenere più soldi senza spingersi oltre con il canone mensile.

Secondo le stime sono diversi miliardi di dollari in gioco, in entrate mancate, a causa della condivisione delle password e degli account. Sembra che l’intera industria dello streaming sia pronta per entrare in una fase di repressione, secondo gli analisti. I costi stanno aumentando nella corsa agli armamenti per mantenere gli abbonati, con Amazon che ha investito oltre 465 milioni di dollari per una singola stagione de Il Signore degli Anelli.

netflix condivisione password

Si stima che il 56% degli abbonati adulti di età compresa tra i 18 e i 29 anni sia impegnato in una sorta di scambio o condivisione delle password. Sono semplicemente troppi soldi. È probabile che lo sharing abbia davvero i giorni contati.

Già a marzo alcuni utenti Netflix in condivisione sono stati colpiti da una sorta di blocco, un test preventivo. Durante l’accesso all’app, infatti, a questi utenti è stato chiesto loro di verificare il proprio account, inserendo un codice ricevuto tramite e-mail o SMS. Abbastanza semplice da fare se si è sul divano con il proprio smartphone, ma difficile se il numero o la mail registrata è dell’amico con cui si condivide l’abbonamento.

Come osserva Consumer Reports, tuttavia, i termini di servizio possono essere piuttosto vaghi. La HBO recita, ad esempio, «Non incoraggiamo la condivisione delle password al di fuori di questa famiglia». E’ chiaro, però, che “non incoraggiare”, non è un divieto. Lanciato di recente, Paramount+ ha seppellito nei suoi termini e condizioni di servizio la dicitura secondo cui gli abbonati «Non devono consentire l’uso del proprio account a chiunque sia estraneo alla famiglia». Naturalmente, “famiglia” è una parola piuttosto vaga.


Su macitynet gli appassionati di cinema trovano notizie e approfondimenti nella sezione dedicata ai film e in quella dedicata al cinema. Tutti gli aggiornamenti sulle piattaforme dello streaming tv si trovano invece nelle pagine dedicate ad Amazon Prime Video, NetflixApple TV+ e Disney+Tutto sull’abbonamento ad Apple TV+ inclusi prezzi, abbonamento per la famiglia – si trova in questo articolo di Macitynet.

Offerte Speciali

Bozza automatica

iPad Pro 2021 11″ al minimo su Amazon: 256 GB a 931€ invece che 1009€

iPad Pro 11" 2021 è ancora in sconto su Amazon. Lo comprate al prezzo più basso del mercato nella versione 256 GB con schermo 11", solo 947 euro (e potete pagare anche a rate senza interessi e senza garanzie.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial