fbpx
Home Hi-Tech Android World Congresso USA: Apple e Google aiutano l'oppressione delle saudite

Congresso USA: Apple e Google aiutano l’oppressione delle saudite

Sta crescendo la pressione su Apple e Google per la rimozione dell’applicazione Absher, l’app del governo saudita che, tra le altre funzioni, consente agli uomini di tracciare i movimenti delle donne della famiglia e di impedire loro gli spostamenti, violandone così la libertà e i diritti. Quattordici membri del Congresso USA hanno accusato i due giganti dell’hi-tech di essere “complici nell’oppressione delle donne saudite”. 

Con una lettera a Tim Cook – che aveva già promesso di affrontare il problema all’inizio di febbraio 2019 – e al CEO di Google Sundar Pichai, i membri del Congresso hanno spiegato le motivazioni dell’accusa: “Mantenere questa app negli store rende le vostre aziende e i vostri dipendenti americani complici dell’oppressione delle donne dell’Arabia Saudita e dei lavoratori migranti.

Chiediamo alle vostre aziende di rimuovere Absher dai vostri negozi”. La richiesta da parte dei membri del Congresso è precisa: vogliono una risposta entro il 28 febbraio. “L’ingegno delle aziende di tecnologia americane non dovrebbe essere utilizzato in modo perverso per violare i diritti umani delle donne saudite” aggiungono, sottolineando come le due aziende si renderebbero complici dell’oppressione delle donne saudite, che con pochi tap possono vedere i loro movimenti limitati, vivendo in condizioni di persecuzione o simili alla schiavitù. 

L’app Absher rende Apple e Google “complici nell’oppressione delle donne saudite”

La difficoltà per Apple e Google nell’affrontare la questione potrebbe essere legata al fatto che Absher sia un’app ufficiale del governo saudita, utilizzata per molte altre funzioni: fornisce l’accesso online a oltre 160 diversi servizi governativi, dal rinnovo della patente di guida all’assegnazione di appuntamenti ospedalieri, alle richieste di lavoro e il blocco dell’accesso all’app creerebbe non pochi problemi con l’Arabia Saudita.

Secondo la legge saudita, i diritti delle donne sono ridotti rispetto a quelli degli uomini e devono avere un tutore di sesso maschile (un famigliare) che ha il diritto di esercitare un controllo sulla vita della donna e su alcune azioni o commissioni. Con l’app Absher i tutori delle donne dell’Arabia Saudita possono essere in grado di stabilire che viaggi e che spostamenti possa fare la donna, quanto tempo può viaggiare, quali aeroporti possono essere utilizzati e annullare permessi per viaggiare a proprio piacimento. Tracciando i movimenti delle donne, è possibile ricevere avvisi di testo.

Offerte Speciali

Su Amazon tornano gli Airpods e sono ancora apprezzo minimo: 138,99€

Airpods 2 ad un prezzo “cinese”: 110,69 euro. È il più basso di sempre!

Su Amazon gli AirPods 2 scendono al minimo storico: solo 110,69 euro, il prezzo di discrete cuffiette cinesi
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,704FansMi piace
93,886FollowerSegui