Home ViaggiareSmart Peugeot e Total presentano una Hypercar per Le Mans

Peugeot e Total presentano una Hypercar per Le Mans

Nell’ambito dell’88a edizione della 24 Ore di Le Mans, Peugeot e Total danno ufficialmente il via al loro progetto Le Mans Hypercar (LMH). Un nuovo regolamento che prefigura una nuova era per la categoria endurance di alto livello.

La scelta della categoria LMH è stata dettata da diversi fattori, uno dei quali è quello di una certa libertà in ambito aerodinamico. La collaborazione in occasione di questa 24 Ore di Le Mans 2020, consente di fare delle bozze di stile, di svelare i primi concept di design e adottare gli elementi fondamentali richiesti, in particolare in termini di dimensioni.

Le due aziende parlano di un nuovo concetto di performance, “Neo Performance” che raggiungerà una potenza di 500 kW (680 CV) e sarà a 4 ruote motrici. Dopo aver avviato le varie fasi di studio per la struttura generale, il concept aerodinamico e la scelta dell’architettura del motore, arriva la decisione finale del quadro elettrico, e poi quella della scelta della catena di trazione ibrida.

Peugeot e Total, una Hypercar per Le Mans

Olivier Jansonnie, direttore tecnico del programma Peugeot Sport WEC, spiega: “La vettura sarà a 4 ruote motrici, dotata – come previsto dalla normativa – di un motore elettrico con potenza massima di 200 kW sull’asse anteriore. Il livello di potenza totale sarà identico a quello di un’auto termica a 2 ruote motrici (500 kW / 680 CV) con la differenza che sarà distribuita tra i 2 assi. Rispetto a quanto attualmente sappiamo in LMP1, l’auto sarà più pesante in modo da essere conforme ai veicoli stradali. Sarà anche più lunga (5 m invece di 4,65 m) e più larga (2 m invece di 1,9 m). Questo regolamento è diverso anche perché incorpora un bilanciamento delle prestazioni (BoP: Balance of Performance). Certamente pone dei limiti, ma lascia spazio anche a molte possibilità tecniche nel nostro sviluppo, in particolare sulla forma generale, purché non venga superata una certa efficienza aerodinamica complessiva. Questo sarà misurato in una galleria del vento in scala 1: 1 e che farà parte del piano BoP. Ad oggi abbiamo confermato parte relativa al concept aerodinamico, è stato deciso il quadro del motore e abbiamo scelto la funzionalità del sistema ibrido e il suo design fondamentale. Mancano ancora diverse fasi prima del nostro debutto nell’endurance nel 2022, negli studi, nella produzione di prototipi e infine, nella conferma delle performance anche in pista.

Peugeot e Total, una Hypercar per Le Mans

Matthias Hossab, direttore del design Peugeot, spiega: “L’aspetto dei veicoli non sarà più solo il risultato delle sessioni in galleria del vento, ma avremo uno spazio dedicato per creare un prodotto unico, iconico, che unisce prestazioni e personalità”. “Siamo attualmente nella fase pre-progetto, quella degli studi e dell’ideazione. Abbiamo discusso le diverse possibilità di regolamentazione con i team Peugeot Sport per assicurarci di essere pienamente consapevoli di ciò che è consentito e di ciò che non lo è. Il resto del progetto sarà svolto in stretta collaborazione tra i due team. Questi schizzi sono le prime bozze di progetto destinate ad aiutarci ad identificare le parti più importanti su cui dovremmo concentrarci”.


Su Macitynet trovate tutte le notizie sulle innovazioni per auto e mobilità smart nella nostra sezione ViaggiareSmart.

Offerte Speciali

Super sconto su MacBook Pro 13″ 16/512 GB: risparmio da oltre 400 euro

Su Amazon è in forte sconto il nuovo MacBook Pro 13" in versione 16 GB RAM / 512 GG HD SSD. Lo pagate oltre 400 euro meno del prezzo Apple.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,821FollowerSegui