Recensione Elecwave EB06, ricevitore BT per auto con caricatore integrato

Macitynet prova Elecwave EB06, un caricatore con 2 USB e spina accendisigari per auto dotato di ricevitore Bluetooth, ideale per mettere la tecnologia senza fili sulle autoradio con presa AUX

Recensione Elecwave EB06, ricevitore BT per auto con caricatore integrato

Elecwave EB06 è la migliore soluzione per mettere il Bluetooth nelle autoradio con presa AUX che la nostra redazione ha avuto modo di provare negli ultimi anni. Diciamo “migliore” perché moltissime altre proposte obbligano a dover gestire dei fili, mentre qui il sistema wireless è totale.

Il ricevitore Bluetooth infatti si ricarica direttamente tramite il caricatore con spina accendisigari al quale si aggancia magneticamente e che può essere eventualmente sfruttato per ricaricare a piena potenza anche due dispositivi contemporaneamente.

E’ di fatto un 2-in-1 che riduce al minimo gli ingombri, semplifica la vita e mette un po’ di tecnologia nelle autoradio più datate.

Recensione Elecwave EB06, ricevitore BT per auto con caricatore integrato

Com’è fatto

Tolto dalla scatola e preso in mano, sembra a tutti gli effetti un comune caricatore per auto con spina accendisigari. E’ realizzato in policarbonato, apparentemente molto robusto e caratterizzato da una satinatura scura che ben si accosta agli interni grigi o neri. I contatti sono solidi e ben costruiti e le due prese USB-A accompagnate dalla dicitura “4.8 A” non lasciano dubbi: si possono usare per ricaricare a piena potenza fino a due dispositivi contemporaneamente.

La testa è più ingombrante del solito ma c’è una ragione: si può infatti sganciare perché in realtà è questo il ricevitore Bluetooth che dovrà essere inserito nell’autoradio. La spina jack audio da 3.5mm si nasconde all’interno di un’apposita apertura mentre la ricarica della batteria è garantita dal contatto di due piastrine metalliche, che restano ben agganciate al caricatore grazie alla presenza di una forte calamita.

Apparentemente il ricevitore è molto più robusto perché, sebbene sia esteticamente identico al caricatore, in realtà il guscio esterno è realizzato in alluminio spazzolato piuttosto freddo al tatto.

La superficie frontale è invece realizzata in policarbonato lucido, di colore nero. Qui c’è un unico, grande pulsante che permette di accendere il ricevitore e gestire la riproduzione musicale (unicamente per Play e Pausa). E’ accompagnata dal foro per un microfono, indispensabile per poter sfruttare il sistema anche per le telefonate in vivavoce.

Come va

Basta infilarlo nella presa accendisigari e avviare l’automobile per attivare il caricatore e quindi avviare la ricarica del ricevitore. E’ arrivato a casa completamente scarico quindi la prova è stata rimandata dopo qualche giorno, per dare il tempo di ricaricare la batteria del ricevitore. Con un paio d’ore la ricarica è completa, ma bastano pochi minuti per usarlo per più di un’ora consecutiva, quindi vedetela così: i cinque minuti di attesa durante i quali si riscalda l’abitacolo d’inverno o lo si rinfresca con l’aria condizionata d’estate sono più che sufficienti per coprire il tratto casa-lavoro accompagnati dal ricevitore in questione.

Non appena c’è un po’ di carica a disposizione basta tenere premuto il tasto per qualche secondo: si accenderà di blu e, dopo pochi secondi, comincerà a lampeggiare alla ricerca di un dispositivo abbinato.

La prima volta si dovrà ricercare il ricevitore nella lista dei dispositivi Bluetooth nelle vicinanze sullo smartphone (viene etichettato con la sigla EB06) mentre negli usi successivi l’accoppiamento sarà automatico (purché lasciate il Bluetooth sullo smartphone costantemente attivo).

Recensione Elecwave EB06, ricevitore BT per auto con caricatore integrato

Impostata l’autoradio in modalità AUX, il gioco è fatto: da questo momento tutta la musica in riproduzione sullo smartphone sarà trasferita all’impianto audio dell’automobile, compresi i suoni di sistema, i trilli delle notifiche e lo squillo della suoneria.

Nel caso di chiamata in arrivo con musica in riproduzione, quest’ultima si interrompe per lasciare spazio alla telefonata. A quel punto basta pigiare il pulsante per rispondere.

La qualità audio è ottima, così come l’acquisizione della nostra voce tramite il microfono la cui distanza dalla nostra bocca dipende molto dalla posizione in cui si trova la presa AUX nell’abitacolo. Nel nostro caso si trova sul frontalino e in questa posizione l’interlocutore riusciva a sentirci «Forte e chiaro», anche quando viaggiavamo con i finestrini abbassati. Il fruscio del vento era appena percepibile.

Il pulsante centrale può essere anche schiacciato per circa 2 secondi richiamando l’assistente vocale, Siri per iPhone e Google Assistant per Android. Su quest’ultimo sistema nel box di connessione viene indicata anche la percentuale di energia residua, potendo così fare una stima a colpo d’occhio dell’autonomia complessiva.

Per spegnere il ricevitore basta mantenere premuto il pulsante per circa 5 secondi, ricordandosi di agganciarlo al caricatore per ripristinarne l’energia (o mantenerlo completamente carico prima del prossimo utilizzo).

Recensione Elecwave EB06, ricevitore BT per auto con caricatore integrato

Conclusioni

Elecwave EB06 è, come detto inizialmente, la migliore soluzione per chi deve portare il Bluetooth nelle autoradio dotate di presa AUX. L’assenza totale di fili sono il vero punto di forza di questo sistema, che risulta quasi invisibile e non crea ingombri e fastidi di cavi che devono necessariamente essere fissati in qualche modo al cruscotto per evitare che si intreccino con la leva del cambio.

Il collegamento Bluetooth è stabile e l’autonomia complessiva è ottima. E’ facilissimo da installare, usare e ricaricare. L’unica pecca è l’assenza di un controller per saltare i brani: saremo costretti ad accendere allo smartphone per queste ed altre operazioni ma se ci si limita solo a schiacciare Play (magari creando una playlist ad hoc in base ai propri gusti) e rispondere alle telefonate, allora non si può desiderare di meglio per qualità, facilità d’uso e ingombri.

Pro

  • Facilissimo da usare
  • Ingombri al minimo sindacabile
  • Doppia USB per ricaricare due dispositivi insieme
  • Aggancio magnetico per la ricarica del ricevitore (comodo soprattutto durante la guida, senza distogliere lo sguardo dalla strada)
  • Microfono per gestire le telefonate
  • Possibilità di interagire con l’assistente vocale
  • Contatti solidi, struttura robusta

Contro

  • Nessun pulsante per saltare i brani durante la riproduzione