Recensione Hub EasyAcc, 3 USB e porta LAN per internet via cavo anche sui nuovi notebook

Macitynet mette alla prova l'HUB di EasyAcc, oltre ad aggiungere 3 porte USB al computer integra la porta LAN per il collegamento del cavo Ethernet: ecco come va

Recensione Hub EasyAcc
hub in prova nella funzione Ethernet

Un HUB è sempre un’ottima soluzione per aumentare il numero di porte USB e collegare più dispositivi contemporaneamente ad un computer. Specialmente sui portatili, dove questi ingressi scarseggiano, fanno molto comodo le versioni più piccole e compatte, magari autoalimentate che, seppur non possono ricaricare più dispositivi contemporaneamente, permettono di collegare hard disk, chiavette USB, mouse e tastiere con filo gestendo il tutto anche in mobilità.

Quello di EasyAcc che la nostra redazione ha avuto modo di provare negli scorsi giorni si classifica proprio tra questa tipologia di HUB pensati proprio per i computer portatili, specialmente quelli di ultima generazione, ultrabook compresi che, in favore di uno spessore minore, hanno dovuto abbandonare le porte più ingombranti, come quella Ethernet.

Recensione Hub EasyAcc

HUB EasyAcc com’è fatto

Arriva a casa in una scatola in semplice cartone dove all’interno, oltre all’HUB ben alloggiato in un supporto di leggera plastica, troviamo il manuale utente ed un mini CD contenente il software che, stando ai nostri test su OS X, può essere tranquillamente lasciato nella confezione.

E’ piccolo (10 x 4,4 x 2 centimetri), molto leggero (80 grammi) quindi comodo anche per la mobilità, ed estremamente semplice per com’è stato concepito. Caratterizzato da una cassa satinata nera, troviamo tre USB 3.0 sul lato lungo, un ingresso Ethernet su quello più corto e dal lato opposto il cavo USB, lungo all’incirca 30 centimetri, utile per collegare il dispositivo alla presa USB del computer. Un piccolo LED, quando collegato, si accende di blu.