Un Emmy ad Apple per l’integrazione di Siri su Apple TV

I premi Emmy sono per la TV equivalenti agli Oscar per cinema: tra i premi assegnati quest'anno dagli addetti ai lavori, un Emmy tecnico per Siri sulla Apple TV.

[banner]…[/banner]

La National Academy of Television Arts and Science ha assegnato un premio tecnico ad Apple per Siri su Apple TV. Altri vincitori nell categoria “Navigazione contestuale la voce per scoprire e interagire con i contenuti TV”, sono: Comcast, Universal Electronics (UEI) e Nuance Dragon TV.

Negli USA (in Italia non ancora) con Siri su Apple TV è possibile usare la propria voce per cercare film e trasmissioni per titolo, genere, cast, troupe, classifica o popolarità, rendendo semplice dire cose come: “Voglio guardare New Girl”, “Trova i migliori film divertenti degli anni ’80”, “Trova i film con Jason Bateman” o “Trova trasmissioni per ragazzi”. Apple TV cercherà in iTunes e nelle app di Netflix, Hulu, HBO e Showtime, mostrando le opzioni disponibili per guardare i film e le trasmissioni trovato. Siri offre inoltre navigazione on-screen e controllo della riproduzione, oltre ad accesso a informazioni su sport, borsa e meteo.

Siri su Apple TV

Siri consente di cercare film per argomento o tema; per esempio, possiamo chiedere: “Mostrami i film sul baseball”, “Trova documentari sulle automobili” oppure “Trovami le ‘high school comedies’ degli anni ’80”. È possibile chiedere a Siri di passare direttamente a un canale live all’interno di un’app supportata, per esempio “Guarda CBS News” o “Guarda ESPN”.

Usando il telecomando Siri Remote è possibile chiedere: “Cos’ha detto?” o domande simili permettendo a tvOS di “riavvolgere” il filmato o il programma TV di 10-15 secondi e riprendere la riproduzione mostrando temporaneamente i sottotitoli. Quest’ultima funzionaità è da luglio di quest’anno al centro di una controversia con una entità non praticante (un patent troll) che asserisce di avere registrato un simile brevetto anni prima.

Il premio è descritto qui