Il vectoring delle line VDSL permette di incrementare la banda

Con il vectoring delle line VDSL è possibile incrementare la banda internet fruibile da 50 a 100 Mbit/s: è quanto emerge da un progetto pilota sul vectoring condotto al termine dello scorso anno in Germania.

Con il vectoring delle line VDSL è possibile incrementare la banda internet fruibile da 50 a 100 Mbit/s: questo quanto emerge dal primo progetto pilota sul vectoring condotto al termine dello scorso anno in Germania. In collaborazione con i maggiori produttori di infrastrutture di rete, l’operatore internet teutonico inexio ha attivato con successo il vectoring delle linee VDSL usando i FRITZ!Box di AVM.

A posteriori dell’aggiornamento dei terminali alla versione FRITZ!OS 6.0x oltre 150 utenti dotati di FRITZ!Box hanno potuto avvalersi di una linea internet da 100 Mbit/s. Ciò corrisponde ad un effettivo raddoppiamento del throughput di 50 Mbit/s precedentemente erogato dall’operatore sulle proprie linee VDSL. Dato che le line card VDSL2 del produttore della centrale e i router FRITZ!Box in uso presso gli utenti montano chipset diversi, questo primo progetto pilota dimostra altresì che il vectoring è realizzabile anche con infrastrutture di rete miste.

Per testare live il vectoring delle linee VDSL, inexio ha avviato un progetto pilota con 150 utenti residenziali locati in un grattacielo di Heidelberg. Gli appartamenti erano stati dotati in precedenza di connettività internet VDSL con un throughput di 50 Mbit/s, oltre che di router FRITZ!Box 7390 e 7360. La capacità della linea a livello di cablaggio si attestava in media sui 79 Mbit/s. L’obiettivo era garantire su base continuativa una capacità che superasse 100 Mbit/s. A tale scopo, lato utente, i FRITZ!Box in uso sono stati aggiornati alla versione del 6.0x del FRITZ!OS, che supporta il vectoring. Lato centrale, i cavi sono stati collegati alla DSLAM con line cards che supportano il vectoring. Tale variazione ha dato luogo ad un incremento del throughput fino a 126 Mbit/s. Grazie a ciò, ora inexio è in grado di garantire a tutti i partecipanti del progetto una banda di 100 Mbit/s, raddoppiando la precedente capacità della linea.

La tecnologia alla base del vectoring riduce i disturbi elettromagnetici tra cavi di rame adiacenti e consente di ottenere un throughput significativamente più elevato. Per evitare interferenze tra le linee presenti in un unico bundle di cavi, non è sufficiente che le sole line card sulla DSLAM supportino il vectoring, è invece necessario che lo facciano anche i terminali presenti nelle abitazioni. Per inexio la positiva conclusione del progetto pilota è stato un passo importante nella fornitura di connettività internet ultraveloce nella regione. “Il progetto evidenzia che il vectoring delle linee VDSL può essere implementato con successo su linee VDSL esistenti in modo estremamente rapido. Le line cards e i dispositivi in uso presso i nostri utenti si sono rivelate un’eccellente base hardware. Non abbiamo avuto alcun problema ad impostare la connettività a 100 Mbit/s – e lo abbiamo fatto con un semplice firmware update”, commenta Christoph Staudt, Direttore delle Tecnologie presso inexio.

VDSLvector