DoCoMo: in arrivo Sim e piani dati per iPad in Giappone?

di |
logomacitynet696wide

Il fascino di iPad contagia anche l’estremo oriente: DoCoMo il più importante operatore mobile giapponese sta valutando di offrire Sim card e abbonamenti per i modelli di iPad dotati di connettività 3G. L’indiscrezione trapelata in questi giorni fa prospettare un mondo cellulare più SIM free anche in Giappone.

Anche DoCoMo sta valutando di proporre schede SIM e piani dati ad hoc per iPad di Apple. Il principale operatore mobile in Giappone non ha ufficializzato la decisione: la valutazione di una proposta commerciale dedicata ad iPad trapela dalle indiscrezioni che circolano nel Paese del Sol Levante e che vengono riportate anche dalla versione online di Daily Yomiuri, il quotidiano locale più diffuso in lingua inglese.

La sola considerazione di una proposta commerciale per iPad da parte di DoCoMo risulta eccezionale per almeno due ragioni. Innanzitutto fino a oggi DoCoMo e anche gli altri principali operatori mobile hanno esclusivamente offerto SIM e dispositivi bloccati sulle rispettive reti. L’interesse di DoCoMo dimostra che nonostante l’intenzione di Apple di ottenere piani dati particolarmente vantaggiosi per gli utenti e soprattutto privi di qualsiasi tipo di vincolo, per durata e anche liberi per qualsiasi operatore, tutti gli iPad infatti nascono SIM free, anche gli operatori più tradizionalisti e forse anche meno aperti alle novità  hardware dall’estero come quelli giapponesi non sono insensibili all’trattativa esercitata dal nuovo device della Mela.

Infine per gli utenti giapponesi, abituati a vivere e telefonare in un mondo mobile SIM-blocked, l’iPad di Apple potrebbe finalmente portare una ventata di novità  con contratti, piani e SIM libere interscabiabili tra operatori diversi. Una libertà  di operatore che i cronisti dal Giappone si augurano sinceramente e che potrebbe forse arrivare anche grazie a Cupertino.

Ricordiamo che DoCoMo, il numero uno della telefonia mobile giapponese, è stata lungamente in trattativa con Apple per iPhone senza riuscire a trovare poi un accordo. Attualmente Cupertino vende il suo telefono in partnership con SoftBank.