IBM, da record per i portatili

di |
logomacitynet696wide

IBM ha lanciato ieri il primo disco rigido per portatili da 80 GB. Battuta la concorrenza grazie alla tecnologia proprietaria Pixie Dust

Dischi per portatili sempre più grandi grazie alle nuove tecnologie di IBM. Big Blue ha annunciato ieri di essere riuscita, grazie al sistema Pixie Dust, a produrre un disco Travelstar da 80 GB.

L’HD, destinato al mercato dei portatili, ha una densità  di dati di 70 Gigabit per pollice quadrato, la più alta oggi possibile.

Pixie Dust, annunciata nel 2001, permette di incrementare la densità  con cui possono essere archiviati i dai utilizzando uno strato di Rutenio invece dei semplici materiali ferrosi usati fino ad oggi. Il Rutenio è un metallo molto costoso, ma il suo impiego permetterà  di raggiungere densità  per pollice quadrato impossibili per i tradizionali dischi.

Il nuovo HD mette IBM all’avanguardia nel campo dei dischi; le più vicine delle concorrenti, Toshiba e Fujitsu sono in grado oggi di produrre dischi con al massimo 53 gigabits per pollice quadrato e quindi di mettere in commercio dischi per portatili di non più di 60 GB.