I prezzi di Windows 7 e l’aggiornamento impossibile

di |
logomacitynet696wide

Voci non confermate affermano che Microsoft avrebbe definito i prezzi ufficiali di Windows 7. Nessun aggiornamento per chi è già  in possesso di Windows XP o Vista. Prevista una versione specifica per la distribuzione nella Comunità  Europea.

Microsoft avrebbe definito i prezzi di Windows 7 per il nostro paese: la nuova versione del sistema operativo sarà  disponibile sugli scaffali dal 22 ottobre.In Europa, secondo voci ancora non ufficialmente confermate, la casa di Redmond rilascerà  solo la versione full, denominata “Windows 7 E”. La lettera “E” differenzierà  il prodotto dagli altri distribuiti nel resto del mondo poiché nella versione riservata alla Comunità  Europea non sarà  integrato il browser Internet Explorer, in modo tale da non incorrere nelle sanzioni previste dalla Commissione Europea.

La decisione di distribuire solo la versione completa e non l’upgrade, dipende * secondo quanto dichiarato da Microsoft * dal fatto che non esistono versioni di Windows XP o Windows Vista senza Internet Explorer e dunque bisogna per forza di cose eseguire l’aggiornamento acquistando la versione completa.

Windows 7 dovrebbe costare (la notizia, ripetiamo non è ad ogni modo ancora confermata ufficialmente) nella fase di lancio circa quanto un aggiornamento, in altre parole: 119 euro per la versione “Home Premium” e 185 euro per la versione “Professional” o “Ultimate”. I prezzi saranno con ogni probabilità  ritoccati verso l’alto dall’autunno o dall’inizio del prossimo anno.

La stranezza è che * pare – che con la versione full non sarà  possibile eseguire l’aggiornamento di macchine con sistemi operativi preinstallati quali Windows XP o Vista: bisognerà  insomma formattare il disco rigido prima di eseguire l’installazione. Questa “stranezza” se confermata potrebbe creare non pochi problemi: non tanto agli utenti domestici ma soprattutto alle aziende che dovranno perdere tempo per giorni a eseguire backup di dati prima di passare al nuovo sistema per poi ripristinarli e reinstallare nuove applicazioni.

Negli Stati Uniti in Canada è già  possibile preordinare l’upgrade di “Windows 7 Home Premium” per 49 dollari (circa la metà  del prezzo di vendita della versione definitiva che, in questi Paesi, è previsto in 119,99 dollari) e a circa 100 dollari per l’upgrade da Vista Business a Windows 7 Professional, invece dei 200 dollari delle versioni full.
[A cura di Mauro Notarianni]