L’esclusiva iPhone di Orange bocciata in appello

di |
logomacitynet696wide

La corte di appello di Parigi ha confermato il provvedimento della commissione sulla concorrenza, revocando ad Orange l’esclusiva di commercializzare iPhone. Ora in Francia gli operatori concorrenti possono legalmente offrire iPhone, non appena saranno portate a termine le trattative e i dettagli con Apple. Orange porterà la questione in corte di cassazione.

La Corte di Appello di Parigi ha confermato le decisioni del consiglio della concorrenza francese: Orange non può detenere la commercializzazione esclusiva di iPhone. Lo smartphone della Mela in Francia deve essere reso disponibile anche per gli operatori concorrenti. La decisione della corte d’appello francese era attesa per questa mattina: Macitynet ha trattato l’argomento in questo articolo precedente.

Fino a oggi gli operatori Bouygues Telecom, il primo a dare il via alla causa contro Orange, e anche SFR non hanno cominciato a distribuire iPhone. Oggi in occasione della decisione della corte di appello, i portavoce delle due società  hanno dichiarato che ora l’obiettivo primario è quello di portare al più presto iPhone a disposizione dei propri clienti, non appena saranno finalizzati i dettagli per la distribuzione con Apple.

Secondo l’associazione dei consumatori francese la liberalizzazione di iPhone e la sua disponibilità  presso più operatori andrà  a tutto vantaggio degli utenti finali che potranno così scegliere l’offerta migliore per le proprie esigenze, e disporre inoltre di offerte voce e dati a prezzi più contenuti.

Nel frattempo l’operatore Orange ha già  comunicato che porterà  la questione alla corte di cassazione, l’ultimo passo legale che potrebbe allungare ulteriormente i tempi. Ora non rimane che osservare la situazione per scoprire cosa succederà  ad iPhone in Francia: i concorrenti cominceranno ad offrire iPhone 3G come la decisione di appello e il consiglio della concorrenza permettono di fare legalmente, oppure attenderanno la decisione finale in cassazione, che potrebbe arrivare anche quando iPhone 3G sarà  già  sostituito da un nuovo modello.