Samsung, patto tecnologico con IBM

di |
logomacitynet696wide

Samsung si allea con IBM per lo sviluppo delle tecnologie dei processori per il futuro. Il colosso asiatico parteciperà  con Big Blue alla ricerca svolta ad East Fishkill per chip da 65 e 45 nanometri.

C’€™è anche Samsung nel gruppo di produttori di chip che sfrutteranno le tecnologie avanzate dell’€™impianto ultratecnologico creato da IBM a East Fishkill.

La società  Coreana e Big Blue hanno infatti annunciato nel corso del week end di avere trovato un accordo per accogliere nel parco tecnologico che si trova in New Jersey non userà  l’€™impianto solo per studiare processori, ma si unirà  all’€™alleanza che IBM ha già  in essere con Chartered Semiconductor Manifacturing e Infineon Technologies. Infine Samsung acquisterà  in licenza anche alcune delle tecnologie di IBM.

La partnership, sul fronte di Samsung, è essenzialmente finalizzata a sviluppare prodotti per la TV ad alta definizione e i telefoni mobili per i quali, con IBM e i suoi alleati, verranno sviluppati processori con circuiteria da 65 nanometri e poi 45 nanometri.

Secondo alcuni osservatori la partneship consentirà  a Samsung di avere accesso ad laboratori di sviluppo e tecnologie tali da consentirle di avere grandi benefici. Ma anche l’€™alleanza tra IBM, Chartered Semiconductor ed Infineon avrà  dei vantaggi dal patto con Samsung.

Ricordiamo che a East Fishkill vengono sviluppati e prodotti anche i PPC 970 usati da Apple nei PowerMac e negli Xserve G5 e che IBM var eDintorniRelated_Account='macity'; var eDintorniRelated_Channel='2'; var eDintorniRelated_Title_Box='Articoli sullo stesso argomento'; var eDintorniRelated_Title_Lenght='80'; var eDintorniRelated_Img_Default='http://path immagine di default'; var eDintorniRelated_SponsorFormat='1';