Sony Ericsson, un trimestre in crescita

di |
logomacitynet696wide

Aumentano le vendite dei telefoni cellulari di Sony Ericsson: +34% in un anno. Ma il bilancio continua a preoccupare gli analisti.

Buone nuove per Sony Ericsson dal bilancio trimestrale. La joint venture che opera nel campo della telefonia cellulare ha annunciato di avere raggiunto considerevoli risultati in termine di vendite con un aumento del 34% rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno e del 24% rispetto al precedente trimestre. In totale i telefoni venduti sono stati 6,7 milioni.

Il dato è accompagnato da segnali incoraggianti in due mercati chiave come quello del GSM (+84% in unità  vendute) e quello degli standard giapponesi (+45%), due abiti su cui Sony Ericsson punta in maniera decisa, accompagnando questa focalizzazione con l’abbandono progressivo del mercato CDMA, lo standard usato prevalentemente negli USA.

Notizie positive anche dal fatturato che è cresciuto del 18% raggiungendo gli 1,18 miliardi di euro.

I dati sono però parzialmente offuscati dalle perdite di bilancio. Secondo quanto riferito dalla stessa Sony Ericsson il rosso è stato di 88 milioni di euro contro gli 83 milioni di euro del trimestre precedente.

Questo dato, sommato al fatto che la joint venture non crede di poter arrivare al pareggio di bilancio entro la fine dell’anno, ha raffreddato gli entusiasmi degli analisti che pensano che Sony Ericsson debba ancora fare molta strada per insidiare i leader del settore, Nokia e Motorola. Le previsioni più recenti lanciano dubbi sulla capacità  di mantenere l’attuale trend di crescita mentre la riduzione dei margini di profitto potrebbe continuare a danneggiare il bilancio.

Sony Ericsson, che attualmente detiene il 5% del mercato ed è il quinto produttore mondiale di telefoni cellulari, spera di arrivare presto al 6% del mercato, un punto in cui dovrebbe avere il pareggio di bilancio.