Su Real sempre più incombente la minaccia Microsoft

di |
logomacitynet696wide

Risultati trimestrali deludenti per Real Networks. Perdite raddoppiate e calo verticale delle licenze server. Gli analisti: “La strategia di Microsoft per favorire Windows Media Player comincia a funzionare”

Risultati trimestrali deludenti per Real Networks.

La società  californiana che ha fatto da pioniere nel campo dello streaming su Internet ha infatti reso noto ieri di avere quasi raddoppiato le perdite subite lo scorso anno nello stesso periodo. Il rosso degli ultimi 90 giorni è stato, infatti, di 35,4 milioni di dollari contro i 19,4 milioni di dollari dello scorso anno. Il fatturato è stato di 45,4 milioni di dollari, più o meno identico a quello dello stesso trimestre del 2001.

I maggiori problemi per Real nascono, come ammette la stessa società , nel campo del software per server dove sussiste una forte concorrenza da parte di Microsoft. Redmond, infatti, al contrario di Real, regala il software necessario per lo streaming e non richiede un costo per ciascun client collegato.

Il rischio di una erosione delle quote di mercato, paventata dagli analisti oramai da tempo, si sta ora concretizzando come dimostrano i soli 15,6 milioni di dollari in licenze racimolati nel trimestre contro i 28,2 milioni dello stesso trimestre dell’€™anno passato.

Ora il rischio che corre Real è che la situazione si riverberi presto negativamente sul fronte dei client dal quale giungono per ora ancora buone notizie con un incremento di coloro che acquistano la versione a pagamento di RealOne. Per fare fronte al problema Real potrebbe decidere di regalare anch’€™essa il software per il server o, in alternativa, modificare il sistema di licenza chiedendo un compenso solo per l’€™acquisto ma non per lo streaming singolo o, al contrario, chiedendo un costo per ciascun utente collegato ma non per l’€™acquisto del software.

Difficile, invece, secondo molti analisti che la mossa di lanciare un programma Open Source denominato Helix, possa dare una scossa decisiva nel campo server. Piuttosto, pensano alcuni osservatori, potrebbe aiutare Real a diffondere in prodotti di terze parti il suo software e il suo standard.