Macitynet.it

Fujifilm X-M1: la recensione della mirrorless entry level di Fuji

di | 22/7/2013

Fujifilm X-M1 è l’ultima arrivata della serie X di Fuji. Macitynet l’ha provata in anteprima con il kit Fujinon XC16-50mm f/3.5-5.6. Ecco la nostra recensione in prova.

Arriva sul mercato la Fujifilm X-M1, al momento il modello più compatto e giovane della serie X di Fujifilm, che annovera ad oggi le più avanzate X-Pro1, la X-E1, la X100 e la X100s. Macitynet.it ha avuto la possibilità di provare la nuova X-M1 di Fuji, ancora una volta utilizzata non per un test scientifico ma nella quotidianità in cui si calano ogni giorno gli appassionati di fotografia con i loro scatti.

La nostra confezione di prova includeva, oltre al corpo macchina, anche il nuovo zoom Fujinon XC16-50mm f/3.5-5.6, disponibile solo esclusivamente acquistando il kit con la Fujifilm X-M1 e non venduto al momento separatamente. L’obiettivo annovera 12 elementi di cui 3 asferici, oltre all’ormai immancabile stabilizzatore ottico; offre un’equivalente per formato 35mm da 24mm a 76mm. Per chi possedesse già lenti Fujinon, la Fujifilm X-M1 è venduta anche in versione solo corpo macchina.

Fino ad oggi le fotocamere della serie X di Fuji sono state accolte con entusiasmo dalla stampa specializzata e si attendeva questa X-M1 come alternativa “economica” per tutti coloro che vogliono avvicinarsi al sistema Fuji a lenti intercambiabili, senza dover spendere cifre particolarmente elevate, come accade per la X-Pro1 (circa 1700 euro con obiettivo) o la X-E1 (circa 1000 euro con obiettivo). Continuate a leggere la nostra prova per scoprire se la X-M1 è all’altezza delle sue “sorelle” maggiori.

Fujifilm X-M1

Pagine: 1 2 3 4 5