Lo stabilizzatore ottico dello Xiaomi Mi5 batte quello di iPhone 6s Plus in un video

di |
stabilizzatore ottico del Mi5-2

Xiaomi confronta lo stabilizzatore ottico del Mi5 con quello di iPhone 6s Plus in un video promozionale e ne esce vincitore

Xiaomi Mi5 batte iPhone 6s Plus almeno a quanto qualità dello stabilizzatore ottico. La prova, decisamente di parte ma si suppone scientifica, arriva da Xiomi stessa in un video di marketing, utile a dimostrare che la tecnologia del comparto foto del cellulare cinese non teme nessuno.

Nel filmato sono stati messo un accanto all’altro il nuovo Mi5, un iPhone 6s Plus e anche un iPhone 6s. Quest’ultimo è incluso nel pacchetto per la sperimentazione, probabilmente, per dimostrare come opera un telefono senza stabilizzatore visto che questo modello, al contrario degli altri due, non è dotato di questa funzione.  Le fotocamere dei tre smartphone riprendono prima uno sfondo composto dal alcune texture e poi un vaso di fiori: durante le riprese i tre telefoni sono montati su uno stesso supporto che viene scosso meccanicamente, per simulare un’oscillazione abbastanza pronunciata e verificare gli effetti della stabilizzazione in diretta durante la ripresa video.

xiaomi mi5

Con entrambi i soggetti la supremazia dello stabilizzatore ottico del Mi5 è evidente e abbastanza marcata. Tralasciando i risultati di iPhone 6s, ovviamente i più scarsi essendo lo smartphone privo della tecnologia in questione, lo stesso iPhone 6s Plus mostra difficoltà evidenti e una pronunciata scattosità della scena rispetto invece ai risultati del cellulare cinese, capace con il suo stabilizzatore a 4 assi di garantire una ripresa fluida e ferma, contenendo in maniera efficace le vibrazioni.

Con tali premesse, lo stabilizzatore ottico del Mi5 potrebbe garantire la possibilità di scattare anche immagini nettamente migliori in condizioni di scarsità di luce, permettendo tempi di esposizione più lunghi, compatibili con valori ISO più ridotti del normale. Ovviamente lo stabilizzatore non è tutto in un telefono, come in una fotocamera, si dovrà quindi verificare come il telefono si comporta in azione nelle prossime recensioni ufficiali per quanto riguarda lo scatto fotografico.

Qui di seguito il video di Xiaomi.

 

  • maurizio

    scommettiamo che se fa un test Apple esce vincitore iPhone? L’ennesima perla dell’ottimo Campaci. “La prova, decisamente di parte ma si suppone scientifica”. O bella, ma se la prova è di parte, su cosa basi la tua supposizione che sia anche scientifica? Povero giornalismo italiano.

  • Nel mio commento prenderò in esame solo il s6 plus (terminale che possiedo).

    Il video è stato girato a 1080p 30 fps, e lo si capisce perchè questa modalità di registrazione è l’unica a non riportare in basso a destra dello schermo l’indicazione sulla qualità attuale di registrazione.
    Infatti, se provate a scegliere dalle impostazioni una qualsiasi altra qualità tra le altre disponibili, vedrete apparire la relativa indicazione in basso a destra.

    Fatta questa premessa, posso confermare che la qualità scelta da chi ha registrato il video non era la migliore qualità possibile selezionabile.
    Infatti è abbastanza facile comprendere che un video a 60 fps abbia una qualità e soprattutto fluidità migliore rispetto allo stesso in 30 fps.
    È lecito ipotizzare che anche lo stabilizzatore sia in grado di offrire video migliori se si selezionano i 60 fps, come anche indicato da Apple tra le impostazioni;
    Infatti sul 30fps c’è scritto default, mentre sul 60fps c’è scritto più fluido.

    Sarebbe quindi interessante vedere lo stesso test ripetuto da una fonte indipendente.

    • Massimo Ekow Corsini

      Confondi fluidità e stabilizzazione… i fps sono irrilevanti per giudicare lo stabilizzatore.

  • Roberto L.

    A me sembra che sia indiscutibile, data la prova, che lo stabilizzatore del mi5 lavori molto meglio. La qualità del video non la giudico.