fbpx
Home Sconti speciali Kodak accusa Apple: «ostacola la vendita dei nostri brevetti»

Kodak accusa Apple: «ostacola la vendita dei nostri brevetti»

Fra le svariate cause che vede coinvolta Cupertino prosegue anche quella contro Kodak, che si arricchisce di un nuovo capitolo: questa volta è l’azienda delle pellicole ad accusare Apple e FlashPoint Technology di ostacolare la procedura di vendita del suo portafoglio brevetti, allo scopo di procrastinare il giorno in cui – secondo Kodak – Apple e FlashPoint Technology saranno costretti a capitolare e pagare le royalties per i brevetti violati.

Secondo Kodak, Apple avrebbe violato diversi brevetti dell’azienda con cui collaborò per la produzione della QuickTake, concedendoli in uso anche a FlashPoint Technology, azione che non avrebbe potuto fare; secondo Apple invece quei brevetti sarebbero appartenuti anche ad Apple e fu Kodak a violare gli accordi registrando la proprietà dei brevetti senza poterlo in realtà fare perchè derivanti dalla loro collaborazione.

Ora Kodak, sottoposta ad amministrazione controllata, sta tentando di vendere il suo portafoglio brevetti per riuscire a migliorare le sua posizione finanziaria; in questo contesto la strategia di Apple è stata quella di usare la sua disponibilità di cassa per ritardare il più possibile il pagamento di royalties a Kodak e interferire con la vendita” sostiene Kodak, concludendo “Apple e FlashPoint stanno cercando di beneficiare di una posizione finanziaria difficile di Kodak, che saranno aggravate se i debitori non possono ottenere il corrispettivo (fair value) per i brevetti”.

Kodak non si astiene nel definire Apple come “l’azienda che più di ogni altra ha violato i suoi brevetti riguardanti la fotografia digitale” e, contemporaneamente, un potenziale acquirente degli stessi brevetti la cui vendita aiuterebbe sicuramente Eastman Kodak nella gestione del fallimento. Al momento Apple non ha commentato la nuova causa.

Fonte: Reuters

Offerte Speciali

Su Amazon torna Mac mini M1 in pronta spedizione

Mac mini M1 con SSD 256 GB al minimo storico: solo 744 € su Amazon

In offerta con sconto di più di 50 € su Amazon il recentissimo Mac mini con processore M1: 8 core grafici e 8 core di calcolo con SSD da 256 GB per sfruttare al massimo anche macOS Big Sur.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,799FansMi piace
92,934FollowerSegui