L’euro vola e gli “internauti” di casa nostra ne approfittano

Secondo alcuni dati diffusi da eBay, sono già  700.000 gli oggetti importati dagli Stati Uniti nel nostro Paese, nel solo primo trimestre di questo anno. E il sito di vendite on line deve dire grazie, prima di ogni altra cosa, al dollare debole.

Sarà  per via dell’accresciuto valore dell’euro o perché il commercio elettronico sta poco per volta diventando una realtà  anche nel nostro Paese, fatto sta che nei primi 3 mesi del 2008 gli italiani hanno comprato dagli Usa, attraverso eBay, quasi 700.000 oggetti il che rappresenta una crescita del 18% rispetto ai primi 3 mesi del 2007, maggiore che nel Regno Unito (che ha visto un incremento di importazioni dagli Stati Uniti dell’ 11%).

Ma cosa comprano gli italiani dagli Stati Uniti? Tra le categorie merceologiche in cui il fenomeno dell’import è cresciuto di più spiccano le attrezzature sportive (+63%) , gli accessori e i ricambi per autovetture (+56%), seguiti da strumenti e forniture per ufficio (+47%) e fotografia (+44%). Da evidenziare poi una crescita importante dell’import anche nel settore degli strumenti musicali (+42%).

I quasi 150.000 italiani che, tramite eBay, hanno comprato uno o più oggetti dagli Stati Uniti nel corso del primo trimestre 2008 hanno speso in media 56 dollari per ciascun acquisto; più di spagnoli e francesi (rispettivamente 52 e 55 dollari) e appena meno di inglesi e belgi (57 e 59 dollari).

[A cura di Mauro Notarianni]