Home Hi-Tech Finanza e Mercato Apple alle strette: nuovi rincari per gli iPhone in India

Apple alle strette: nuovi rincari per gli iPhone in India

L’India sta mettendo Apple alle strette, aumentando i dazi doganali per l’importazione di componenti estere, costringendo Cupertino ad incrementare i prezzi degli iPhone. La mossa del governo indiano è chiara: spingere Apple e non solo alla realizzazione di centri di produzione all’interno del Paese.

Un primo aumento dei dazi in India si è registrato alla fine dello scorso anno, con un aumento dal 10 al 15%. Con l’anno nuovo, il governo ha deciso di rincarare la dose, portando al 20% il tasso sulle merci importate. In questo modo Apple è stata costretta ad aumentare ancora una volta i prezzi di tutti gli iPhone venduti in India, con iPhone X da 256 GB, il top della gamma, che arriva a toccare quota 1.08.930 rupie indiane, al cambio oltre 1.363 euro.

iPhone in India
La redazione di iMore ha evidenziato tutti gli aumenti subiti in queste ore dagli iPhone (foto in basso), a partire dal modello entry level, iPhone 6, che adesso tocca quota 31.900 rupie indiane, contro le 30.780 rupie precedenti. Tutti gli iPhone ricompresi nella lineup Apple hanno subito un incremento di prezzo compreso tra il 2 e il 3%, unico a salvarsi è iPhone SE unico modello già prodotto in India. Piò sembrare una percentuale modesta, ma in un paese in cui il prezzo di iPhone è già fuori portata per la maggior parte della popolazione, si tratta di un rincaro considerevole.

apple in india iPhone SE
Non rimane immune dall’aumento di prezzi nemmeno Apple Watch Serie 3, con la variante da 38 millimetri ora venduta a circa 405 euro, contro i 375 euro precedenti. In questo modo il governo indiano sta rendendo Apple ancor meno competitiva all’interno del paese, imponendo alla società un cambio di rotta: investire sulla produzione locale, così da abbattere i dazi doganali e riuscire, finalmente, a vendere all’interno del paese con prezzi più competitivi, che rimarranno comunque superiori a quelli di tutti gli altri dispositivi Android venduti nel paese.

Già Samsung e Xiaomi hanno incrementato la propria capacità produttiva all’interno dell’India, con Google che sta puntando molto su Android Go, una versione del sistema operativo in grado di girare in modo fluido anche su smartphone dalle caratteristiche tecniche mediocri. Dal canto suo Apple si è in passato impegnata a rafforzare i suoi sforzi produttivi all’interno dei confini indiani, ma in questo momento solo il iPhone SE iPhone assemblato in India. Alcune mosse di Wistron, partner di Apple per costruire iPhone SE, indicano comunque che Apple potrebbe ampliare presto la produzione di dispositivi in loco.

Offerte Speciali

Super sconto su MacBook Pro 13″ 16/512 GB: risparmio da oltre 400 euro

Su Amazon è in forte sconto il nuovo MacBook Pro 13" in versione 16 GB RAM / 512 GG HD SSD. Lo pagate oltre 400 euro meno del prezzo Apple.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,822FollowerSegui