Apple Car non esiste, le tre obiezioni dell’ex dirigente Apple Jean-Louis Gassée

Se ne parla molto ma a vanvera: anche a Jean-Louis Gassée piacerebbe vederla realizzata ma secondo l’ex top dirigente di Cupertino Apple Car non esiste. Ecco perché

apple car

La futuristica auto elettrica della Mela è sulle prima pagine ovunque ma c’è un problema: secondo Jean-Louis Gassée Apple Car non esiste. In questi giorni le anticipazioni su Apple Car sono immediatamente seguite dai commenti favorevoli di chi crede che questo progetto sia reale e di chi invece sostiene il contrario. In questo coro globale vale la pena prendere in esame il parere di Jean-Louis Gassée, non solamente uno dei top dirigenti Apple negli anni ’80 ma per lungo tempo considerato uno dei possibili sostituti di Steve Jobs durante l’assenza da Cupertino delle scomparso co-fondatore della Mela, insomma non solo un profondo conoscitore di Apple ma anche un guru della tecnologia.

Jean-Louis Gassée porta tre esempi che a suo dire dimostrano che Apple Car non esiste. Il primo riguarda l’aneddoto di due ingegneri Apple che per circa 20 anni hanno girato il mondo per scoprire tecnologie e acquisire società. Dopo anni di viaggi in aereo, hotel e una conoscenza personale dei migliori ristoranti in tutto il mondo, i due hanno decisero di aprire un locale. Tutto sembrava andare per il verso giusto ma dopo due anni l’operazione è fallita. La similitudine di Gassée è fatta con il management attuale della Mela: molti o tutti sono esperti di auto, apprezzano i modelli migliori che in molti casi acquistano e possiedono, questo è vero in particolare per Jony Ive e per Eddy Cue che fa addirittura parte del consiglio di amministrazione di Ferrari. Ma essere utenti o anche appassionati è diverso dal conoscere tecniche, fabbricazione e il mondo della produzione delle auto.

apple car