Apple annuncia il suo contributo all’economia nella patria di Samsung

Per la prima volta in Corea del Sud Apple pubblica il suo contributo all’economia locale. Dipendenti assunti, il totale dell’occupazione sostenuta anche grazie allo sviluppo di App e svela l’origine dell’acciaio speciale impiegato in iPhone X

Apple annuncia il suo contributo all’economia nella patria di Samsung

Apple è presente in Corea del Sud da oltre 20 anni ma solo in queste ore la multinazionale di Cupertino pubblica per la prima volta dati e informazioni sul suo contributo all’economia locale. Non solo: sempre per la prima volta, a distanza di due anni dal lancio, svela che lo speciale acciaio impiegato in iPhone X è stato realizzato in collaborazione con una società sudcoreana.

Vediamo i numeri: nella patria di Samsung, Apple dichiara che ha creato e supporta un totale di 325.000 posti di lavoro. Di questi 500 sono dipendenti diretti assunti dalla filiale locale di Apple con varie mansioni che variano dall’assistenza clienti al marketing, ingegneri hardware e software, fino ad arrivare al personale del negozio e tecnici di Apple Store Garasugil di Seul.

Altri 125.000 posti tramite lavori presso società partner nel Paese, come per esempio fornitori di parti e componenti e distributori. Altri 200.000 posti di lavoro sono attribuiti invece alla cosiddetta App Economy o ecosistema delle app, quindi programmatori che lavorano presso grandi sviluppatori fino ad arrivare a quelli che lavorano in piccoli studi o in proprio.

Apple annuncia il suo contributo all’economia nella patria di SamsungLa società dichiara inoltre che ha generato oltre 3,9 miliardi di dollari in profitti da App Store e che collabora con oltre 200 aziende locali. Non si tratta solo del primo annuncio sul contributo di Apple all’economia della Corea del Sud ma anche del primo annuncio pubblico di collaborazione con una società di questo Paese.

Nella stessa pagina infatti Cupertino svela che acquista materiali inossidabili ad alta tecnologia da Posco, il più grande produttore siderurgico sudcoreano. Si tratta dell’acciaio inossidabile speciale impiegato per iPhone X.

Non viene precisato se il materiale venga impiegato anche in altri modelli, ma è probabile che sia lo stesso utilizzato anche per i modelli top attuali iPhone XS Max e XS. I successori di quest’anno sono attesi con design simile a quello attuale ma con tre fotocamere posteriori: la presentazione, incluso l’erede di iPhone XR con doppia fotocamera, è attesa il 10 settembre.