fbpx
Home Macity Hi-Tech Apple Pay Express Transit, a New York addebiti agli utenti che passano...

Apple Pay Express Transit, a New York addebiti agli utenti che passano vicino ai terminal

I lettori troppo sensibili della metropolitana di New York mettono in crisi la funzione Apple Pay Express Transit: sono stati effettuati addebiti tramite Apple Pay agli utenti che, pur essendo muniti di un abbonamento, si sono trovati a passare vicino ai terminal con lettori OMNY. 

Il problema non dovrebbe essere diffuso, riguarderebbe soltanto un gruppo di trenta utenti, ma sin dalle prime segnalazioni di costi di viaggio non dovuti e addebitati agli utenti, il responsabile della metropolitana newyorkese ha dichiarato di essere al lavoro assieme ad Apple per affrontare la questione, legata, probabilmente, alla sensibilità forse troppo alta dei lettori Omny dei mezzi di New York. Questa è l’unica città dove Apple ha avuto, per ora, problemi come questi. 

Nel frattempo, l’indicazione generale data agli utenti, è quella di disabilitare la funzione Apple Pay Express Transit all’interno delle impostazioni del proprio iPhone, per evitare di incorrere in addebiti non dovuti. 

Ad alcuni passeggeri del traporto pubblico di New York City è stata addebitata una tariffa per il transito tramite Apple Pay anche senza alcuna loro indicazione tramite Apple Watch o iPhone e senza passaggi dal lettore Omny: la transazione avveniva semplicemente passando attraverso i terminal.

iOS 13 trasformerà gli iPhone in documenti di identità elettronici

La funzione Apple Pay Express Transit è all’origina di questo problema: essa consente, infatti, agli utenti, di completare le transazioni per i viaggi con i mezzi pubblici senza effettuare l’autenticazione con FaceID o con TouchID, rendendo più semplici e veloci i pagamenti per i propri spostamenti. Per farlo è sufficiente fare tap con il proprio iPhone o Apple Watch sul terminal predisposto con un lettore e impostare la propria carta Apple Pay come carta predefinita per i pagamenti. 

A New York questo tipo di transazione non è stata però così semplice – come riportato dal New York Post – per una donna, Magen Bagg, che ha spiegato di aver utilizzato per il pagamento la propria Metro Card, ma di aver ricevuto un addebito anche su Apple Pay e per un altro viaggiatore, Macartney Morris, che sebbene avesse avuto un regolare biglietto, ha pagato anche con Apple Pay, attivata tramite il suo iPhone che teneva in tasca. Fino ad ora sono stati registrati circa 30 casi come questi. 

Ricordiamo che Apple Pay è supportato anche nella metropolitana di Milano. A Londra i pagamenti con Apple Pay con la modalità Carta rapida supportanoTransport for London (TfL) con il servizio London Overground, la metro leggera DLR (Docklands Light Railway) che collega il centro di Londra con la zona est, TF-Rail e la River, London Underground, autobus e tram.

In questo articolo di macitynet trovate la guida completa su come usare Apple Pay in Italia. Tutti gli articoli che parlano di Apple Pay sono disponibili da questa pagina

Offerte Speciali

Nuovo MacBook Pro 16 torna lo sconto Amazon: risparmiate più di 200€

MacBook Pro 16″ su Amazon al prezzo minimo storico: sconto di oltre 400€!

Torna lo sconto sul MacBook Pro 16". L'ultima creatura della Mela è in fortissimo sconto sia nella versione da 512 GB che nella versione da 1 TB. Risparmiate fino a oltre 400 euro
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,400FansMi piace
95,095FollowerSegui