Oltre gli elettrodomestici: in arrivo l’auto elettrica Dyson

Dopo aver rivoluzionato aspirapolvere, asciugacapelli e purificatori d’aria, Dyson punta all’auto elettrica. In una mail ai dipendenti James Dyson dichiara che il design non corrisponderà allo scherma apparso nei brevetti e che sarà un’auto innovativa sotto molteplici aspetti

Dyson oltre gli elettrodomestici punta all’auto elettrica

Se l’auto elettrica Dyson riuscirà a sorprendere e convincere come il super aspirapolvere Dyson V10 che abbiamo provato e il successore Dyson V11 ne vedremo delle belle. Per l’auto elettrica Dyson possiamo aspettarci un veicolo di dimensioni generose, fino a 7 posti, con design aerodinamico e grandi ruote, più grandi rispetto alle proporzioni viste finora, posizionate quanto più possibile vicino al muso e alla coda della vettura.

Fin qui la descrizione di quanto è possibile osservare dagli schemi di un’auto elettrica Dyson mostrati in un brevetto depositato un anno e mezzo fa, ma che è stato pubblicato solamente nelle scorse ore.

La pubblicazione del brevetto non coglie di sorpresa: il costruttore famoso in tutto il mondo per i suoi elettrodomestici super efficienti, funzionali e anche più costosi della media, aveva già annunciato investimenti in questo settore verso la fine del 2017, mentre l’anno scorso ha annunciato la costruzione di uno stabilimento per lo sviluppo e la costruzione dei veicoli.
Dyson oltre gli elettrodomestici punta all’auto elettricaMa con gli schemi, che riportiamo dal britannico Auto Express, e il brevetto arriva anche una mail di Sir James Dyson indirizzata ai dipendenti, nella quale l’imprenditore miliardario avvisa che il design sarà diverso e che l’auto elettrica Dyson sarà rivoluzionaria per molteplici aspetti.

«I brevetti certo non rivelano come sarà veramente il nostro veicolo, ma offrono uno spaccato di alcuni dei passi inventivi che stiamo prendendo in considerazione. Suggeriscono alcuni dei modi in cui questo veicolo potrebbe differire dallo status quo e raffigurano un veicolo che è stato sviluppato, dall’inizio alla fine, con l’autonomia e l’efficienza in mente sin dall’inizio».Dyson oltre gli elettrodomestici punta all’auto elettricaNel messaggio spicca la passione di James Dyson per l’ingegneria e le vetture, ma trapelano anche altre caratteristiche dell’auto elettrica Dyson in arrivo. «Sono stato a lungo affascinato dalle ruote e da come sono state utilizzate in icone di ingegneria come Mini Issigonis e la bicicletta Moulton. Suppongo che abbiamo sostanzialmente considerato il contrario! I brevetti mostrano un’auto con ruote molto grandi, che conferiscono una bassa resistenza al rotolamento e un’elevata altezza da terra. Ciò rende un veicolo adatto alla vita cittadina e ai terreni accidentati, ma potrebbe anche contribuire ad aumentare la portata e l’efficienza».

Infine il dirigente avverte che «Non usiamo sempre i brevetti o creiamo prodotti basati sui brevetti che abbiamo depositato», informando che l’auto elettrica Dyson arriverà nel 2021. Anche se occorre aspettare ancora un po’, con ogni probabilità scopriremo di più sulla vettura nei prossimi mesi, infatti i test inizieranno a giugno. In Dyson al progetto lavorano oltre 500 persone: sviluppo e ricerca si svolgono sia in Regno Unito che a Singapore, mentre la produzione e la vendita dell’auto elettrica Dyson inizieranno da Singapore.