Finalmente Apple dà il via ai codici promo per gli acquisti in-app

Ora gli sviluppatori possono finalmente creare i codici promo per acquisti in-app. Permettono agli utenti di sbloccare gratuitamente le funzioni a pagamento delle app: i dettagli

[banner]…[/banner]

Codici promo anche per gli acquisti in-app. E’ quanto Apple ha deciso di concedere agli sviluppatori che, a partire da venerdì 28 ottobre, possono generare questi particolari codici promozionali da distribuire a giornalisti, amici, familiari ed in generale ai singoli utenti.

Fino a pochi giorni fa tale codice poteva essere generato soltanto per offrire il download gratuito di applicazioni in vendita su App Store. In questo modo gli sviluppatori potevano far provare l’applicazione ai propri amici per un parere, magari ancor prima del rilascio pubblico, o per dare modo ai giornalisti di testare il software per una eventuale recensione.

codici promo acquisti in-app

Il mercato, tuttavia, è cambiato. Sono infatti sempre meno popolari le applicazioni che richiedono un costo per il download, mentre vanno per la maggiore, invece, le app gratuite che offrono funzionalità di base in quanto permettono così agli utenti di provare il prodotto prima di acquistarlo.

L’estensione dei codici promo (di cui se ne era parlato nel 2014 in occasione dei primi test), ora generabili anche per gli acquisti in-app, di fatto permette agli sviluppatori di continuare a creare applicazioni gratuite che offrono funzionalità base ma, in casi come i precedenti, offrire anche il test gratuito di una o più funzioni che vengono normalmente sbloccate tramite pagamento.

In base a quanto si apprende dalle linee guida di iTunes Connect, gli sviluppatori possono creare fino a 100 codici promozionali per ogni singola funzione disponibile tramite in-app purchase, per un massimo di 1.000 codici per ciascuna applicazione.

1014092apple-app-store1780x390