fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Facebook ha comprato Mapillary, concorrente di Google Street View

Facebook ha comprato Mapillary, concorrente di Google Street View

Con la diffusione del coronavirus, Facebook ha sviluppato una mappa interattiva per gli USA, utile per capire come il virus si diffonde, limitarne la diffusione e aiutare a decidere quando e dove riaprire dopo la quarantena. Il social ha messo a disposizione il suo programma Data for Good mettendo a disposizione di ricercatori strumenti per studiare e prevenire l’evoluzione del contagio da coronavirus ma ora vuole spingersi oltre e ha acquistato Mapillary, azienda svedese che offre vari strumenti simili alla funzionalità offerte da Street View di Google.

L’acquisizione è stata annunciata sul blog di Mapillary giovedì dal suo co-fondatore e CEO Jan Erik Solem ma i termini dell’accordo non sono stati resi noti.

Con sede a Malmö (Svezia), Mapillary è un servizio per la condivisione di foto geolocalizzate, con l’azienda Mapillary AB che si è posta l’obiettivo di rappresentare fotograficamente il mondo intero, non solamente le strade, usando scatti in modalità crowdsourcing, in altre parole con i contributi delle persone. Il progetto è partito con un’app per iOS nel 2013 e questa è stata messa a disposizione l’anno dop anche per Android. Le foto scattate con gli smartphone sono elaborate e poi assemblate e hanno permesso di creare in pochi anni una mappa immersiva delle strade di tutto il mondo. In altre parole non è altro che una sorta di Google Street View “collaborativo”

Tra le aziende che hanno finanziato Mapillary, anche la società di investimenti Sequoia Capital, con 1,5 milioni di dollari.

Facebook ha comprato Mapillary, concorrente di Google Street View

“Con decine di migliaia di collaboratori e mappe che migliorano ogni giorno grazie ai dati di Mapillary, ora facciamo un altro passo importante”; scrive Jan Erik Solem (CEO e co-fondatore dell’azienda).”Siamo entusiasti di comunicare che Mapillary si è unita a Facebook per contribuire ai loro sforzi di mappatura Open”, scrive ancora Solem, spiegando che Facebook sta costruendo strumenti e tecnologie per migliorare le mappe  mediante la combinazione di machine learning, immagini da satellite e partnership con le comunità che si occupano di mapping e che hanno l’obiettivo di “avvicinare il mondo”. Le mappe in questione si trovano in prodotti come Facebook Marketplace che portano transazioni a milioni di piccole attività, oltre a fornire dati essenziali a organizzazioni umanitarie di tutto il mondo.

L’acquisizione di Mapillary da parte di Facebook permetterà al social di competere con Google e Apple su questo mercato. L’acquisizione permetterà di offrire le mappe gratis a tutti; finora, infatti, le immagini in questione potevano essere utilizzate gratuitamente “solo per scopi non commerciali”.

Offerte Speciali

iPad Pro 11″ 256 GB scontato su Amazon: 949 €

iPad Pro 11″ 1 TB GB , minimo storico: 1018 euro

Su Amazon iPad Pro torna al prezzo minimo nella sua versione da 1TB GB cellular con schermo da 11 pollici. Lo pagate solo 1018 euro, quasi il 25% in meno del prezzo di listino
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,883FansMi piace
93,611FollowerSegui