fbpx
Home MacProf Foto Digitale Presentata Fujifilm GFX 50S, la sua prima medio formato digitale da 51,4...

Presentata Fujifilm GFX 50S, la sua prima medio formato digitale da 51,4 MP

Fuji ha saltato a pie’ pari le full frame, che ai tempi della pellicola erano conosciute come “piccolo formato”, e ha presentato la nuova Fujifilm GFX 50S mirrorless, con ricco corredo di lenti, per il medio formato digitale. È dotata di sensore da 51,4 megapixel Cmos di proporzioni 6×4,5 cioè misure di 43,8 per 32,9 millimetri (per comparazione, il piccolo formato è 24 x 36 mm).

Fujifilm GFX 50S 1https://youtu.be/Ggikv6m8FNs

La nuova Fujifilm GFX 50S, annunciata a Photokina in corso in questi giorni in Germania, fa parte della famiglia X che, a partire dalla X100 del 2011, ha rilanciato prepotentemente Fujifilm nel settore degli apparecchi fotografici semiprofessionali. L’azienda giapponese ci ha creduto, ha costruito una intera generazione di macchine “serie X”, sistema mirrorless completo di ottimi obiettivi e basati sul sensore Aps-c Cmos con schema XTrans, che permette di distinguere ulteriormente rispetto al resto del mercato che quasi all’unanimità invece utilizza sensori con schema Bayer.

La nuova GFX non arriva come una sorpresa perché da alcuni mesi si parlava di una possibile medio formato “economica” di Fuji: l’azienda giapponese non ha dichiarato ancora il prezzo né la data di commercializzazione, ma ci sono altre informazioni molto interessanti. La scelta del mirrorless è dovuta all’ottima qualità degli attuali display LCD che permettono di eliminare il mirino ottico con annesso specchio e pentaprisma. Più spazio e meno vibrazioni perché non c’è specchio che si muove.

La prima macchina di questa serie è la GFX 50S, 800 grammi di peso, corpo nero che ricorda una mirrorless di impostazione reflex, con la peculiarità di avere il mirino superiore allineato all’obiettivo che può essere staccato e riposizionato oppure orientato in vari modi con un accessorio a parte (questo serve principalmente per il video).

La risoluzione del sensore della GFX 50S è di 8256 x 6192 pixel, con un sistema di lenti completamente diverso dal precedente pensato per la serie X. Si tratta del G-mount, che parte con un obiettivo GF63mm f/2.8 (il medio formato ha un fattore di crop inferiore a zero, quindi gli obiettivi hanno una focale equivalente a quella del sistema 35mm inferiore e non superiore a quella nominale. In questo caso il 63mm corrisponde circa a un 35mm), GF32mm f/4 e GF120mm f/4 macro, entrambe previste al lancio di gennaio 2017. A metà dell’anno arriveranno anche altri due obiettivi: GF45mm f/2.8 e GF23mm f/4. Dalle immagini, ma anche dall’esperienza del medio formato, gli obiettivi di questo tipo di macchine anche se di tipo pancake sono più grandi dell’equivalenti degli altri formati minori. La luminosità è anche relativamente maggiore rispetto al numero di f/stop più alto di quello degli obiettivi per il full frame

Fuji ha deciso di saltare completamente il full frame dunque, e questo fa parte della sua strategia di diversificarsi dal resto del mercato. Richiamando anche l’effetto nostalgia per questo tipo di apparecchio, che utilizza pulsanti fisici e ghiere in abbondanza: con uno schema che ricorda la X-T2, ha ISO, compensazione e tempi regolabili sulla calotta del corpo macchina e invece la ghiera dei diaframmi è sul corpo dell’obiettivo.

Rispetto alla principale concorrente di questa nuova generazione di medio formato digitali, cioè la nuova Hasselblad X1D annunciata a giugno che arriverà sul mercato con prezzo attorno agli ottomila euro solo corpo tra poche settimane, Fuji promette prezzi “ben più bassi”. L’azienda giapponese ha una lunga tradizione di apparecchi medio formato per la pellicola, ma non aveva mai realizzato un apparecchio di questo tipo per il mercato digitale. La scelta di avere un otturatore tradizionale e non centrale nell’obiettivo come ha fatto Hasselblad (che ha una lunga esperienza in questo settore) permette di avere obiettivi più piccoli e leggeri, ma richiede anche di avere un corpo macchina leggermente più pesante.

Appena avremo la possibilità di provare questo nuovo apparecchio racconteremo l’esperienza del medio formato digitale ai nostri lettori.

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

MacBook Pro M1 scontato a 1599 euro per la versione 512GB (uno solo disponibile)

Su Amazon per la prima volta va in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 110 euro sul listino
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,985FansMi piace
93,611FollowerSegui