iPhone e iPad tirano le vendite online nel giorno di Natale

A Natale i negozi sono chiusi ma in rete gli acquisti non si fermano mai: quest'anno in USA le vendite online sono aumentate soprattutto grazie a iPhone e iPad. I dati IBM mostrano differenze notevoli rispetto al mondo Android  

Nonostante il giorno di Natale i negozi siano chiusi, gli e-commerce non chiudono mai e quest’anno grazie ai dispositivi mobile, soprattutto iPhone e iPad, gli acquisti durante il giorno di Natale sono cresciuti in USA dell’ 8,3 per cento rispetto al 2013. Interessanti soprattutto i dati di traffico e conversioni, rilasciati da IBM: il traffico mobile ha superato quello desktop, contando il 57,1 per cento di tutto il traffico del giorno di Natale, segno che la maggior parte delle persone che hanno visitato un sito, lo hanno fatto da dispositivo mobile.

Nello scontro tra iOS e Android, la Mela ha superato il robottino verde sia in termini di traffico che i termini di vendite: iOS (iPhone e iPad insieme) si aggiudica il 39,1 per cento del traffico e il 27 per cento delle vendite, mentre Android si ferma al 17,7 per cento del traffico e al 7,6 per cento delle vendite. Inoltre gli utenti di iPhone e iPad mostrano un maggior potere di spesa: la spesa media di un utente iOS è stata di circa 97 dollari, mentre quella di un utente Android di soli 67 dollari, una differenza di circa il 44 per cento.

Nel complesso la maggior parte delle vendite però sono avvenute comunque su desktop: il 34,8 per cento delle vendite sono state perfezionate da mobile, poco più di un terzo, mentre i restanti due terzi sono avvenute da desktop, che resta ancora il mezzo principe quando si tratta di acquistare. Infine nel confronto fra smartphone e tablet, gli smartphone generano più traffico, il 40 per cento circa contro il 16 per cento, ma i tablet generano più vendite, il 18,4 per cento contro il 16,3 per cento.

iHealth Labs