Bracciali smart +684%, Canalys: tutti aspettano la mossa di Apple

Il mercato dei bracciali smart cresce del 684%: nelle rilevazioni Canalys del primo semestre ai primi posti Fitbit e Jawbone per i bracciali base, Samsung domina in quelli più evoluti. Tutti i costruttori e il mercato aspettano la mossa di Apple

samsung gear live icon 500

Per i bracciali smart è un vero e proprio boom: il report di Canalys per il primo semestre di quest’anno rileva una crescita di ben il 684% rispetto allo stesso periodo del 2013. La società di analisi distingue questo nuovo settore in due segmenti: quello dei bracciali base che non sono in grado di eseguire app di terze parti e quelli smart che invece possono farlo. Nei bracciali con funzioni base dominano Fitbit al primo posto seguita da Jawbone. Cala invece la quota di mercato di Nike che ha annunciato in aprile la chiusura della propria linea di bracciali FuelBand, e pochi giorni dopo una possibile collaborazione con Apple. Così per la terza posizione ora gioca Garmin che ha recentemente lanciato con successo vivofit.

Invece nel segmento dei bracciali smart domina Samsung che in meno di un anno ha presentato sul mercato ben 5 dispositivi diversi, l’ultimo in ordine di tempo Gear Live basato su Android Wear. Al secondo posto c’è Pebble che offre uno store digitale di app in crescita e in terza posizione Sony. Nei prossimi report di Canalys rientreranno anche i dati dei primi dispositivi Android Wear, inclusi gli orologi LG Watch e Samsung Gaalxy Gear Live e altri ancora. In questo segmento i costruttori impiegano hardware originalmente sviluppato per smartwatch per velocizzare i tempi di progettazione, design e di lancio di nuovi prodotti, mentre sistemi operativi e app devono essere limati e adattati per l’impiego in device molto più compatti.

Grande assente è naturalmente Apple che, seppur non abbia ancora presentato il suo primo dispositivo indossabile, è indicata nel report come convitato di pietra: tutti i costruttori e il mercato sono in attesa di un annuncio di Cupertino in questo mercato. Secondo gli analisti il dispositivo della Mela farà largo impiego di componenti dedicate, per superare le limitazioni fino a oggi incontrate per alimentazione, impermeabilità, schermo e autonomia. Nelle prossime settimane e mesi sono attesi sviluppi importanti, con il lancio di nuovi prodotti già a partire da IFA di Berlino fino a Natale.

Phosphorus iphone 6 600