Nati vecchi: i Pixel di Google aggiornati solo per due anni

I Google Pixel a solo due anni dal lancio smetteranno di ricevere aggiornamenti Android da ottobre 2018; gli aggiornamenti di sicurezza cesseranno ad ottobre 2019

google pixel 2

Quando si dice nati vecchi… È il caso dei Pixel e Pixel XL che sono destinati a diventare obsoleti dall’ottobre del 2018. È Google a farci sapere dalla sua pagina ufficiale di supporto, più attendersi aggiornamenti garantiti del sistema operativo.

Che cosa significa, tecnicamente? Che i Pixel riceveranno sicuramente la prossima versione di Android, Android O, e forse la successiva, Android P, che dovrebbe essere rilasciata nell’ottobre del prossimo anno. Poi, da quella data i Pixel riceveranno solamente aggiornamenti di sicurezza e solo fino al prossimo ottobre 2019, data dopo al quale i Pixel saranno ufficialmente abbandonati di Google.

Che cosa significa praticamente? Che non ci saranno più le nuove funzioni che Google introdurrà in Android dall’ottobre 2018 in avanti e che dal 2019 in avanti non sarà più messo rimedio neppure a bug che potrebbero anche mettere a rischio la sicurezza dei dati.

 

 

Ovviamente esiste una fervente comunità di sviluppatori che sarà sicuramente in grado di offrire ROM ed aggiornamenti oltre quelle date, ma suscita certo un po’ di stupore apprendere che un telefono che non costa meno di iPhone nei confronti del quale, per diversi aspetti tecnici e soluzioni di innovazione, legittimamente si presenta come un concorrente attendibile, cessa di avere un supporto da parte del produttore dopo così poco tempo

Solo per fare un esempio, iOS 10 supporta, seppure con alcune limitazioni dettate in gran parte dall’hardware,  iPhone 5 e iPad 4ª generazione che vennero rilasciati nel 2012. Con MacOs Sierra sono supportati dispositivi che risalgono al 2009.